Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

STRAT-WARMING in stratosfera: quali le conseguenze sull'Europa e sull'Italia da qui a febbraio?

Probabilmente i risultati di questo intenso warming non avranno l'effetto di catapultarci nel grande freddo.

In primo piano - 23 Gennaio 2017, ore 09.29

Un intenso riscaldamento in stratosfera si sta concretizzando sulla Siberia e punta ad estendersi entro la fine del mese anche sul nord America; in questo modo il nocciolo gelido del vortice polare finirà per traslare verso l'Europa.

Se ci sarà contatto tra i due piani dell'atmosfera, si avranno risvolti anche in troposfera e dunque sul tempo del Vecchio Continente, che si ritroverebbe alle prese con condizioni di grande variabilità ma in un contesto mite perché sotto il core del vortice polare la corrente a getto sarebbe un po' troppo tesa per consentire, almeno inizialmente, grosse ondulazioni delle correnti e sbalzi termici.

Ne deriverebbe un tempo autunnale sull'Italia ma finalmente più favorevole alle precipitazioni anche al nord, nevose però solo sulle Alpi.

Solo sul finire della prima decade del mese di febbraio, con lo spostamento del nocciolo gelido del vortice polare più ad est, potrebbero derivarne nuovamente condizioni più invernali, poiché il riscaldamento in alta quota in terra americana andrebbe in qualche modo a coinvolgere anche il Continente europeo.

Ovviamente alle basse quote si avrebbero condizioni opposte con aria fredda che si rovescerebbe verso le basse latitudini e maggiori occasioni per assistere a nevicate a quote basse, magari anche sul Tirreno e al nord, ma questa non è una previsione, ma solo un'ipotesi sulle possibili conseguenze di un così vasto riscaldamento stratosferico.

IN SINTESI
Le conseguenze del riscaldamento previsto in stratosfera nei prossimi giorni a ridosso della Siberia porteranno il vortice polare a migrare sull'Europa dai primi di febbraio, ma senza portare freddo e neve, bensì un tempo dinamico, variabile e a tratti piovoso, specie al nord, con fiocchi solo sulle Alpi. Attendibilità media.

Nella seconda decade di febbraio, quando le correnti da ovest risulteranno più ondulate, maggiori possibilità di neve a quote basse e di un po' di freddo, ma al momento con attendibilità molto bassa. 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.32: A14 Ancona-Pescara

incidente

Ripristino incidente causa incidente nel tratto compreso tra Loreto-Porto Recanati (Km. 245,5) e An..…

h 00.32: A25 Torano-Pescara

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Cocullo (Km. 121,8) e Scafa-Alanno (Km. 166,6) in entrambe le..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum