Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Strada spianata alle correnti artiche sull'Europa orientale, quali conseguenze sull'Italia?

L'anticiclone ritirato sull'oceano Atlantico, punta verso le latitudini settentrionali, ecco QUALI conseguenze per l'Europa.

In primo piano - 23 Ottobre 2017, ore 17.00

Masse d'aria fredde di origine artica alla conquista d'Europa? Probabilmente sì, almeno attenendoci alla previsione messa in luce quest'oggi dai modelli sul medio e sul lungo termine. In buona sostanza quello che staremo a commentare a cavallo tra il termine di ottobre e l'esordio di novembre, è il proseguimento di una fase atmosferica di tipo meridiano che porterà i flussi di aria molto tiepida subtropicale verso le alte latitudini dell'oceano Atlantico, mentre sull'Europa potrebbe prendere il sopravvento una circolazione d'aria più fresca di origine artica. Merito di questo, una vera e propria estroflessione di un lobo del Vortice Polare verso la fascia delle medie latitudini d'Europa, secondo un disegno che potrebbe durare anche a lungo. 

Quali aree d'Europa potranno essere interessate? 

Secondo quelli che sono gli aggiornamenti attuali, l'instabilità a carattere freddo potrebbe interessare soprattutto i settori europei orientali ed avere conseguenze marginali sul tempo previsto sull'Italia. La circolazione dei venti in ambito locale (bacino centrale del Mediterraneo) seguiterebbe ad essere di tipo settentrionale con chances di PIOGGIA sulle regioni meridionali ed i relativi versanti adriatici, mentre proseguirebbe ancora il trend secco sul nord ed alto Tirreno.

Proprio per questi settori d'Italia così pesantemente penalizzati da una mancanza idrica che si fa giorno dopo giorno, sempre più preoccupante, un risvolto favorevole potrebbe verificarsi soltanto nell'ipotesi che i flussi freddi provenienti dall'artico possano intraprendere un percorso più occidentale, ed in tal modo favorire ciclogenesi su Regno Unito, Francia, Penisola Iberica, ipotesi che al momento risulta poco probabile. 

Ad ogni modo, tra gli elementi positivi, dobbiamo segnare il profilo delle temperature che, dopo l'exploit di questa settimana, dovrebbero rientrare entro le medie tipiche del periodo. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum