Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

SPECIALE PASQUA: accenno di primavera ma non durerà

La prima parte della prossima settimana sarà contrassegnata da un aumento pressorio che garantirà qualche giorno soleggiato e mite. Da giovedì però le isole maggiori e il sud saranno interessati da una circolazione depressionaria che richiamerà anche aria fredda dalla Russia. Conseguenza? instabilizzazione del tempo su tutta Italia e nuovo calo termico.

In primo piano - 11 Aprile 2003, ore 17.00

Conferme: la settimana inizierà con il sole e con temperature in aumento, ma non fidatevi troppo. Non sarà infatti l'anticiclone delle Azzorre o quello subtropicale ad influenzare positivamente il tempo ma un più scomodo anticiclone scandinavo, che sta ormai facendo parlare di sè da quasi due stagioni. Molti di voi si ricorderanno quando MeteoLive parlava nel settembre 2002 di inverno freddo e nevoso accennando all'idea del "Blocking" atlantico. Ebbene è andata così. Ora, all'alba dell'11 aprile, ci risiamo. La configurazione barica che si disegna infatti sotto i nostri occhi non è affatto primaverile. L'anticiclone russo-scandinavo non può inglobare anche tutto il Mediterraneo ed inevitabilmente deve lasciare scoperte alcune zone alle basse latitudini. Le depressioni atlantiche allora, costrette a circumnavigare la campagna anticiclonica, si ripresentano sulle Baleari, si muovono poi verso la Sardegna e in seguito interessano un po' tutto il sud, nonchè le coste algerine e tunisine, andando a formare delle depressioni come fossimo in pieno inverno. E' quello che si attende anche nel corso della settimana pasquale: da lunedì a mercoledì l'anticiclone estenderà una "lingua protettiva" sufficiente a regalarci un po' di sole e di tepore, in seguito una depressione andrà ad interessare gradualmente le due isole maggiori e gran parte del sud. Contemporaneamente dal bordo orientale dell'alta pressione e più precisamente da Russia ed Ucraina, si attiverà una corrente di aria fredda che potrebbe riproporre condizioni di instabilità su tutta la Penisola, riportando la neve in quota sull'Appennino e aggravando la situazione di maltempo sul meridione. Il misfatto dovrebbe compiersi tra il Venerdì Santo e il lunedì dell'Angelo compromettendo il periodo clou delle Festività. C'è sempre la speranza che l'alta pressione assuma un'altra posizione e scenda maggiormente di latitudine allontanando le minacce, ma la cosa al momento sembra meno probabile.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.47: A15 Parma-La Spezia

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Svincolo Borgotaro (Km. 42,1) e Svincolo Pontremoli (Km. 74,6)…

h 05.43: A25 Torano-Pescara

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Celano (Km. 101,3) e Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) in ent..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum