Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Speciale: NEVE al Nord

Da ieri si segnalano nevicate coreografiche su molte aree del nord e, a tratti, della Toscana; per ora pochi disagi, ma monta una certa tensione. Cronaca di un evento in corso, ma che ancora non ha dato il massimo.

In primo piano - 3 Gennaio 2008, ore 10.27

La neve ha fatto la sua comparsa, come da previsione, già nella giornata di ieri in molte zone del nord. Una lieve instabilità pre-frontale, accompagnata dallo scorrimento di aria mite e più umida, sugli strati freddi sottostanti, ha generato nubi e deboli fenomeni che, solo localmente, hanno consentito accumuli, peraltro irrisori. Nella notte i fenomeni, sempre deboli, hanno continuato ad interessare basso Piemonte, ovest Lombardia, zone interne della Liguria e dell’alta Toscana. Stamane il ramo più attivo di questa prima perturbazione, leggermente in ritardo sulla scaletta delle previsioni, ha abbordato il nord-ovest e l’alta Toscana. Le nevicate sono risultate per questo più diffuse, sebbene ancora piuttosto deboli. Accumuli superiori al centimetro si registrano infatti, solo su Cuneese, entroterra Ligure e Appennino Tosco-emiliano. In tutte queste zone sta tuttora nevicando, con qualche disagio alla circolazione segnalato per ora solo sulla A6 Torino-Savona. Proprio in queste ore inoltre, ha ripreso a nevicare debolmente su molte zone dell’Emilia occidentale e della Lombardia, soprattutto nella fascia pedemontana. Solo nubi, a carattere stratiforme, sul nord-est. Fiocchi di neve si sono visti anche a Genova, Firenze e Bologna, mentre i rilievi circostanti sono imbiancati da una sottile coltre bianca. Le temperature si mantengono leggermente più basse del previsto, fatto che rende le nevicate ancora probabili, almeno per questa giornata, fin lungo le coste liguri e su molte zone dell’alta Toscana, subito a ridosso dell’Appennino. Nel frattempo sta nevicando oltreconfine, nel sud della Francia. Si segnalano nevicate moderate e a tratti intense, su Delfinato ed entroterra Provenzale, con accumuli anche di 15-20cm a 600m, mentre la neve ha fatto la sua comparsa anche su città poco a nord di Marsiglia. Piove invece sulle coste di Corsica e ovest Sardegna. Chiari segni di un’inesorabile avanzata perturbata verso oriente. Nelle prossime ore si assisterà quindi ad una intensificazione dei fenomeni nevosi al nord-ovest, soprattutto entroterra Ligure (ma non si escludono le zone costiere di Genova, Savona e forse Tigullio), basso Piemonte, fin verso Torino e Novara, Verbano e Canton Ticino, alta Lombardia, Pavese e Vigevanese, ovest Emilia fino a Bologna, alta Toscana, specie nelle zone interne e nelle conche appenniniche. Fenomeni sporadici si potranno avere anche al nord-est, soprattutto a ridosso delle Prealpi e sulle Dolomiti, nella prima parte di oggi; mentre dalla sera, l’attivazione di correnti meridionali in quota più intense, potrebbe generare nuvolosità e precipitazioni più consistenti, con neve fino in pianura su alto Veneto e parte dell’entroterra Friulano. Una breve pausa è prevista in serata, ma non si esclude che in alcune zone particolarmente esposte, continui a nevicare, seppure debolmente. Un secondo impulso perturbato, ora a cavallo dei Pirenei, dove sta dispensando piogge e nevicate già oltre i 400-500m, più veloce e più intenso del primo raggiungerà il nord-ovest nella prossima notte, accompagnato da correnti meridionali ancora più intense. La neve cadrà quindi in modo più continuo e localmente abbondante, soprattutto sull’entroterra Ligure, basso Piemonte ed alta Lombardia, almeno per gran parte della giornata di domani. Fenomeni più deboli, ma diffusi anche altrove. La quota della neve si alzerà progressivamente, dapprima lentamente; poi dal pomeriggio-sera, in modo più deciso. Intanto seguita a nevicare; prudenza dunque sulle strade ed autostrade che scavalcano l’Appennino da Bologna a Genova, quelle che valicano le Alpi Marittime e quelle che percorrono le pianure del Piemonte, dell’alta Lombardia e dell’ovest dell’Emilia; le prossime ore saranno decisamente più difficili.

Autore : Giuseppe Tito

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.17: A30 Caserta-Salerno

coda

Code per 3 km causa traffico congestionato nel tratto compreso tra Nola (Km. 18,9) e Allacciamento..…

h 13.15: A23 Palmanova-Tarvisio

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Barriera Di Ugovizza-Tarvisio (Km. 105,2) in direzione Tarvisio da..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum