Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Speciale NATALE e CAPODANNO: temperature miti con pioggia poi ritorno del freddo?

Quali saranno i protagonisti del tempo nella terza decade dicembrina? Proviamo a far luce sull'evoluzione atmosferica negli ultimi giorni del 2012.

In primo piano - 18 Dicembre 2012, ore 15.15

 Come ampiamente preventivato qualche settimana fa, con l'arrivo del mese di dicembre un rinforzo del Vortice Polare ha determinando un certo "adagiamento" dell'atmosfera su canoni certamente più tranquilli. Un flusso a tratti teso di ventilazione occidentale ha preso il sopravvento su gran parte d'Europa portando con se un sensibile aumento della temperatura che condiziona il tempo di vaste aree d'Europa. Le uniche zone dove ancora resiste del freddo intenso è la Russia europea al confine con i paesi dell'est dove una zona d'alta pressione di natura termica stazionerà per qualche giorno su questi territori determinando un forte raffreddamento della temperatura. 

Su Europa centrale ed occidentale, bacino del Mediterraneo compreso, assistiamo a tutt'altro tipo di tempo. Su questi settori l'atmosfera risulta fortemente condizionata dalla presenza di una "cintura" ciclonica alle alte latitudini atlantiche che convoglia sul nostro continente vaste porzioni di aria mite e temperata con un tipo di tempo tendenzialmente umido ed uggioso su gran parte della mitteleurope. 

Sull'Italia ed il Mediterraneo il flusso di aria mite sopra un suolo raffreddato ha favorito la formazione di intensi banchi di nebbia su val Padana mentre sul resto d'Italia modesti annuvolamenti associati a qualche precipitazione si alternano a lunghe pause in cui il sole si offre generoso e la temperatura risulta tutt'altro che fredda.

 

Con l'arrivo delle festività natalizie (lunedì 24 - martedì 25) il getto atlantico tenderà ad ondulare maggiormente favorendo l'ingresso di un fronte perturbato che dalla regione francese attraverserà l'Italia mostrandosi più attivo soprattutto nelle regioni del nord e del centro. Il fronte sarà accompagnato da aria piuttosto mite e le precipitazioni nevose cadranno mediamente oltre i 1500 metri di quota. 

 

Volendo lo sguardo oltre Natale, sotto il periodo di capodanno una certa ripresa degli scambi meridiani potrebbe favorire l'ingresso sul nostro Paese di una massa d'aria fredda da nord nord-est con effetti ancora da valutare nel dettaglio. La colata di aria fredda trascinerebbe sin verso il Mediterraneo centro - occidentale parte del freddo accumulato sino a quel momento sulla penisola Scandinava. al momento appare il centro -sud sotto il mirino di una eventuale depressione che influenzerebbe negativamente soprattutto le regioni del mezzogiorno. 

Seguite gli aggiornamenti. 

Il fronte della Vigilia di Natale; ecco cosa succederà secondo Meteolive: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Vigilia-di-Natale-veloce-perturbazione-al-nord/39832/ di Paolo Bonino.

Il tempo nel giorno di Santo Stefano: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Il-tempo-di-SANTO-STEFANO-grande-variabilita-sulla-Penisola/39835/ di Paolo Bonino.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum