Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Son tornati gli anticicloni stile anni 90? Cosa ci aspetta per dicembre?

Che mese sarà dicembre?

In primo piano - 25 Novembre 2015, ore 09.17

C'è chi dice che il Nino sia in grado di pompare aria calda verso il Polo e di spedirci addosso ad intermittenza irruzioni di aria fredda importanti, inoltre ci viene segnalata l'anomalia termica negativa dell'Oceano Atlantico e questo favorirebbe il passaggio di fronti perturbati in grado di essere accompagnati e poi di introdurre aria più fredda rispetto agli anni passati.

Del resto anche noi segnaliamo che l'indice AO, che monitora il dinamismo del vortice polare in troposfera, continua a mostrare un calo della sua attività nel corso della prima decade di dicembre.

Tre indizi però non fanno una prova, anzi tutti e tre possono essere facilmente confutati dal fatto che i modelli probabilistici per ora non vedono altro che anticiclone (o quasi) per gran parte della prima decade di dicembre su Mediterraneo ed Europa centrale, che nelle annate di forte Nino spesso i protagonisti sono risultati più gli anticicloni che le depressioni o le irruzioni fredde, come ben testimonia la casistica del passato, e infine anche un Oceano Atlantico più freddo del normale in superficie potrebbe semplicemente richiamare saccature in aperto oceano e lasciarle parcheggiate lì per parecchio, spingendoci addosso tanto per cambiare l'anticiclone.

E poi non dimentichiamo il notevole raffreddamento avvenuto nelle ultime settimane in stratosfera che potrebbe avere risvolti prolungati in troposfera, spingendo al massimo il vortice polare e mantenendolo ben compatto. Certo questo accoppiamento potrebbe anche non esserci o concretizzarsi per pochi giorni, ma per ora sembra proprio che funzioni.

I pro e i contro di un anticiclone a dicembre?
Aria mite solo su coste e molte zone del sud
, ma anche sulle zone montane dove impedirebbe di sparare almeno la neve artificiale, visto che di neve naturale per ora non se ne vedrà, salvo nell'episodio perturbato in arrivo sul versante adriatico dell'Appennino centrale nelle prossime 36 ore. 
Aria inquinata, umida, stagnante sulle zone interne, anche accompagnata da nebbia persistente.

Sembra insomma di essere tornati a sperimentare molti degli inverni degli anni 90, ripetitivi e noiosi, caratterizzati da lunghissimi periodi anticiclonici e senza neve. L'inverno però è lungo e come già espresso in sede di commento nei giorni scorsi, anche  solo lo stesso dicembre potrebbe riservarci almeno un paio di sorprese dinamiche.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.28: Roma Viale Kant

incidente

Incidente, difficoltà di circolazione sulla Via Adriano Fiori…

h 07.28: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna Interporto (Km. 7,9) e Altedo (Km. 20,5) in direzione P..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum