Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Siamo troppo "terroni" per poter fare i conti costantemente con neve e gelo

Vivere il freddo ed il gelo a due passi dall'Africa non è davvero facile.

In primo piano - 11 Dicembre 2009, ore 10.15

L'Europa è snobbata dal grande freddo. Il motore principale del vortice polare, il suo nucleo più gelido, non abita in Europa, ma in Canada, c'è poco da fare. Nel Vecchio Continente il grande freddo, nell'era del riscaldamento globale, fa sempre più fatica a farsi largo, e quando lo fa ormai fa notizia. Neve e freddo severo anche per Mosca non sono più all'ordine del giorno, le avvezioni di aria fredda che insistono per qualche settimana, anche solo al nord delle Alpi sono una rarità. Figurarsi sul Mediterraneo centrale, con l'Africa a due passi. Mi diceva simpaticamente un signore di Caserta ieri per strada: "siamo tutti troppo terroni per pensare di avere a che fare costantemente con neve e gelo". Le sfuriate invernali per carità sul nostro Paese ci sono sempre state e ancora per un pezzo continueranno ad esserci, ma sarà la cella di Hadley che è migrata più a nord, sarà il polo nord più caldo che fatica a spingere giù masse d'aria gelate, ma i periodi veramente invernali finiscono per contarsi sulle dita di una mano alla fine di ogni stagione fredda. Poi non mancano annate eccezionali, anzi il decennio 2000-2010 è andato decisamente meglio in termini di abbondanza di precipitazioni nevose rispetto a quello precedente, ma la verità è che un'irruzione fredda vera, di quelle che entrano negli annali, manca ormai dalla fine del 96 e prima ancora dal 91 e prima ancora dal 1985, dal 56 e ancora a ritroso nel 29. Certo, in mezzo a questi ce ne sono stati tanti altri, ma mai di quella intensità e di quella durata, se non a livello locale. Proprio come il tenente Drogo aspettava che arrivassero i Tartari, per dare un senso alla sua permanenza presso la fortezza Bastiani, il vero appassionato scruta l'orizzonte, alla ricerca del "BIG ONE", di quella colata gelida che un giorno potrà raccontare ai suoi nipoti e dire, io c'ero e non importa se siamo troppo terroni, lui ci spera sempre, anche se non è nato in Scandinavia.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum