Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Si prepara un bell'attacco perturbato dal nord Atlantico!

Alta pressione in cedimento su buona parte dell'Europa centro-occidentale nei prossimi giorni; una perturbazione a carattere freddo taglierà come una lama nel burro il tessuto anticiclonico al momento ancora presente sul Continente.

In primo piano - 5 Aprile 2005, ore 11.12

La primavera si muovimenta di nuovo. Il primo attacco ai danni dell'alta pressione, avvenuto nel corso del fine settimana appena passato, è riuscito solo in parte. La perturbazione "bella e minacciosa" che venerdì era presente sulla Penisola Iberica ha dovuto lottare non poco contro il muro anticiclonico sul nostro Paese. Se per le due Isole Maggiori è stata una vittoria netta da parte del fronte perturbato, così non è stato per tutte le regioni peninsulari, che tranne casi isolati non hanno avuto precipitazioni di rilievo. Adesso la grande "giostra depressionaria" ci riprova. Questa volta sfodera il suo "cavallo di battaglia" preferito, ovvero le correnti da nord-ovest, le uniche in grado ( in questi tempi) di smantellare anche gli anticicloni più coriacei. L'evento è al momento in fase di preparazione sul nord Atlantico. Una depressione centrata poco a sud dell'Islanda veicola già aria fredda in direzione della Scozia e parte dell'Irlanda. Più a sud si snoda tutto il richiamo caldo, che attiva una lunga banda nuvolosa che si accinge ad interessare il Golfo di Biscaglia. Dall'immagine satellitare si nota come l'alta pressione tenti di impedire l'avanzata verso sud est di tutto il sistema, ponendo un cuneo discretamente strutturato sulla Penisola Iberica. Da ciò nasce una lieve distorsione delle correnti, che garantirà bel tempo anche nella giornata di domani su gran parte della nostra Penisola. Nel corso dei prossimi giorni l'affondo più deciso delle correnti fredde nord atlantiche dovrebbe spazzare via l'alta pressione. Di conseguenza al posto del cuneo anticiclonico ora presente in loco, si dovrebbe formare una vasta saccatura, che tenderà a muoversi verso levante interessando anche le nostre regioni. Questa volta le "quotazioni" dell'alta pressione non sembrano molto alte e il fronte perturbato dovrebbe avere vita abbastanza facile in fase di penetrazione verso il Mediterraneo.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.00: Tangenziale Est (RM)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Uscita Via Prenestina-P..…

h 12.56: Roma Piazzale della Stazione Tiburtina

allagamento blocco

Divieto di transito causa allagamento sulla Piazzale della Stazione Tiburtina in direzione Via de..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum