Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Si è concluso il gennaio 2019: mese degli estremi (**VIDEO**)

Ci lasciamo alle spalle un mese di gennaio fatto di estremi climatici: uno sguardo agli eventi meteorologici più eclatanti che si sono verificati in giro per il globo.

In primo piano - 5 Febbraio 2019, ore 18.00

Il mese di gennaio 2019 ha presentato caratteristiche meteorologiche davvero estreme. Iniziando a parlare dell'emisfero boreale, l'ondata di gelo che la scorsa settimana ha colpito duramente gli Stati Uniti, ha portato gravi disagi su parecchie località del Paese. Al confine col Canada sono state registrate temperature sino a -49°C, con enormi disagi nei trasporti e migliaia di voli cancellati. L'ondata di grande freddo ha provocato 23 morti, nella sola città di Chicago i medici hanno curato oltre 50 vittime di congelamento, alcune di queste persone rischiano di perdere un arto.

Non è andata tanto meglio dall'altra parte dell'oceano; a cavallo tra il termine di gennaio e l'esordio di febbraio, il Regno Unito è stato coinvolto da una pesante ondata di maltempo che ha recato nevicate su diverse località di pianura. Disagi alla viabilità e numerosi voli cancellati a Manchester e Liverpool. Nelle notti di cielo sereno la temperatura è precipitata parecchi gradi sotto lo zero, I residenti di Braemar, località ubicata nel nord-est della Scozia, giovedì 31 gennaio hanno fatto i conti con una temperatura di ben -14°C. Il servizio meteorologico nazionale (Met Office) ha reso noto che nell'area non si registravano temperature così rigide dal 2012.

Spostando il nostro sguardo dall'altra parte dell'emisfero, il Bureau of Meteorology dell'Australia annunciava per il Paese uno dei mesi di gennaio più caldi di sempre. Un'ondata di caldo estrema che ha favorito lo sviluppo e la propagazione di numerosi incendi. Le temperature estremamente elevate per un periodo prolungato di tempo, hanno portato alla morte di molti animali.

Nel bacino del Murray-Darling River, nel sud-est dell'Australia, circa un milione di pesci è morto a causa della siccità e della mancanza di ossigeno, nel Queensland viene stimato il decesso di oltre 30.000 volpi volanti, nel territorio del nord, la morte di diversi cavalli selvatici. Ad Adelaide, lo scorso 24 gennaio, è stata registrata la giornata più calda di sempre da quando esistono le rilevazioni per questa città, con una temperatura pari a +46,6°C.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum