Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

SETTEMBRE: cosa potrebbe succedere? Un ventaglio delle possibili soluzioni previsionali

L'arrivo del primo mese di autunno meteorologico, potrebbe esordire sotto condizioni atmosferiche più instabili ed irrequiete. In sintesi, ecco quali tipi di scenari potrebbero profilarsi nel futuro.

In primo piano - 26 Agosto 2017, ore 14.45

In questo scorcio stagionale a cavallo tra il termine di agosto e l'esordio di settembre, sull'Europa e sull'oceano Atlantico ritroveremo un numero sorprendentemente alto di elementi barici senza fissa dimora che andranno a complicare notevolmente la previsione nel range del medio e del lungo termine. Da parte dei modelli, parte di questa difficolta nell'identificare in modo corretto l'evoluzione del tempo relativa alla prima decade di settembre, deriva dall'attività dell'uragano Harvey sul golfo del Messico. Ritornando sulla scena di casa nostra, il Mediterraneo, ritroveremo un anticiclone disturbato da due "gocce" d'aria più fresca rispettivamente collocate una di fronte alle coste del Portogallo, l'altra sulla Penisola Balcanica.

Nuovi apporti d'aria fredda nord atlantica, tenteranno in ogni modo di "riaggianciare" il cut-off morente in sede iberica, per poi trascinarlo faticosamente verso il cuore d'Europa.

Da qui si aprono a ventaglio una serie di soluzioni previsionali il cui impatto sul nostro territorio dipenderà dal comportamento dell'alta pressione sull'oceano Atlantico. Un ruolo fondamentale verrà quindi svolto dall'attività delle depressioni extratropicali sull'oceano Atlantico settentrionale, cioè da quelle strutture depressionarie il cui oneroso compito sarà quello di fornire "energia vitale" al cut-off iberico, dando poi origine ad una nuova circolazione ciclonica sul Mediterraneo

Quest'ultima inquadrata ancora faticosamente dai modelli, potrebbe dar luogo a scenari molto diversi tra loro:

- la nuova depressione potrebbe risultare esile e schiacciata dall'eccessiva esuberanza dell'anticiclone atlantico sull'ovest Europa. In questo caso l'instabilità a sfondo temporalesco andrebbe ad interessare soprattutto i settori centrali e meridionali italiani, e forse le regioni del versante adriatico. 

- la nuova depressione potrebbe invece NON subire l'azione di disturbo portata dall'anticiclone delle Azzorre e pertanto risultare molto più ampia, tale da arrivare a coinvolgere la Penisola Iberica e la Francia, dando origine ad un passaggio perturbato indirizzato al settentrione ed ai versanti tirrenici. 


Al momento la prima eventualità sembrerebbe più probabile della seconda. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.48: A2 Napoli-Salerno

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Barriera Di Napoli Sud-Barra (Km. 5) in direzione Salerno dalle 09..…

h 09.46: A4 Brescia-Padova

incidente

Entrata chiusa causa incidente a Svincolo Peschiera (Km. 261,2) in entrata in direzione Milano…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum