Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Settembre con indice EA in calo? Quali le possibili conseguenze sull'Italia?

L'estate sta per terminare, almeno secondo i canoni meteorologici la stagione finisce il 31 agosto, e con settembre comincia l'autunno meteorologico...

In primo piano - 25 Agosto 2008, ore 13.08

Settembre molto probabilmente comincerà come è finito agosto, ovvero stabile su gran parte d'italia e senza eccessi di calore. Ma non c'è da illudersi, visto che molti vacanzieri scelgono settembre come mese per le loro vacanze. C'è motivo per cui credere, che settembre vedrà un sensibile ma graduale calo dell'EA positivo. Con EA si intende East Atlantic pattern, ovvero le condizioni di vorticosità della zona centro orientale atlantica. Una fase positiva di questo pattern porta a depressioni a largo della Gran Bretagna, con conseguente risalita degli anticicloni(sopratutto sub-tropicali) in zona mediterranea, mentre una fase negativa vede pressione alta nella zona a largo della Gran Bretagna, e cut-off in sede mediterranea (tutto ciò ovviamente in linea di massima). Perche ci si aspetta un calo dell'EA? Innanzitutto statisticamente a settembre cala sempre L'EA pattern, ma dal punto di vista teleconnettivo abbiamo un quadro che sta diventando sfavorevole ad una fase positiva di questo index. In primis le SSTA (sea surface temperature anomaly) che vedono uno spostamento della zona fredda verso la Gran Bretagna e l'Europa occidentale, costringendo così la corrente a getto ad abbassarsi. In più al largo del Marocco è partita un'anomalia fredda verso ovest in zona W.H.W.P (west hemisphere warm pool) la quale potrebbe favorire un graduale rientro alla normalità dell'indice ITCZ (convergenza intertropicale) ITCZ al momento nettamente molto a nord. Dagli ultimi outlook, si vedono calare anche i tre più importanti indici: NAO, fino a raggiungere valori debolmente negativi, così come AO e PNA che dovrebbe tornare in fase neutra dopo il picco positivo di questi giorni. Altri indici: MJO: In questo momento si trova in fase 2 e potrebbe a breve entrare in fase 3 con discreto magnitudo, fasi 2 e 3 che favorirebbero risalite dell'Azzorriano in atlantico (EA-) ENSO: Dopo aver temuto di entrare in fase di debole NINO in estate, subito smentita, l'indice ENSO si trova in perfetta neutralità, nonostante ci troviamo in condizioni di El NINO in zona 1+2 e zona 3 North anular mode: Non si vedono per il momento grandi anomalie negative o postive che potrebbero influenzare fortemente l'indice AO. In conclusione, ci si aspetta un mese di settembre senza grossi scossoni termici, ed è molto probabile vedere un graduale abbassamento del flusso perturbato altantico, con entrate sulla Spagna, con possibili prefrontali e brevi risposte calde africane. Elevato rischio di piogge per il nord e le zone tirreniche, mentre, il sud e le zone adriatiche potrebbero vivere ancora lunghi momenti asciutti, in quanto non si evidenziano per il momento avvezioni fredde da est.

Autore : Antonio Federici

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum