Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Sei stressato dalla vita cittadina? Detesti l'inquinamento? Mangia NOCI e vivrai di più!

Nuovi studi comprovano che mangiare una modesta ma costante quantità di noci e frutta secca aiuta a ridurre il rischio di infarto.

In primo piano - 6 Aprile 2012, ore 09.12

Vita stressata? L'inquinamento ti agita? Il lavoro ti affatica troppo? I bambini ti snervano? Temi per la tenuta del tuo cuore? Alcuni studi epidemiologici (Università La Sapienza Roma) hanno dimostrato che un consumo costante di frutta secca ridurrebbe del 50% il rischio di infarto, del 30% quello di patologie vascolari e del 40% i problemi alle coronarie.

Un consumo regolare, quantunque moderato, di mandorle, nocciole e noci (massimo 4 noci al giorno e non più di 4-6 mandorle o noccioline), può diminuire le concentrazioni del colesterolo LDL, il cosiddetto colesterolo cattivo.

Ancora, le noci contengono sostanze che hanno effetti cardio-protettivi, come la vitamina E, oltre che l’acido folico; pur non essendo proteine nobili come quelle della carne o del pesce, sono pur sempre importanti e rendono la frutta secca a guscio un alimento importante in un regime dietetico di tipo vegetariano.

Ancora, è molto ricca di vitamina B ed E (di cui sono note le proprietà antiossidanti), anche se quest'ultima si denatura con i processi di tostatura, per cui sarebbe meglio consumare noci, nocciole ecc. non tostate. Essa inoltre è ricchissima di sali minerali come magnesio, potassio, rame, fosforo, ferro e calcio.  Oltre ai benefici ai cardiaci, le noci generalmente hanno un bassissimo indice glicemico (GI).

Conseguentemente, i dietologi si raccomandano affinché le noci siano incluse nelle diete prescritte ai pazienti con deficienze di insulina (diabete). Da non trascurare, infine, il loro cospicuo contenuto di fibre. 

Uno studio ha dimostrato che le persone che mangiano noci regolarmente, vivono due o tre anni di più rispetto a coloro che non lo fanno, ciò potrebbe derivare anche dal fatto che coloro che consumano noci, tendono ad avere meno appetito e quindi mangiano meno


Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.37: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Secondigliano-Raccordo Capodichino (Km. 20,5) e Strada Statal..…

h 01.31: TG-BO Tangenziale Di Bologna

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Svincolo 5 Bologna Quartiere Lame (Km. 12,5) e Svincolo Via T..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum