Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Seconda ondata di caldo sull'Italia: quanto durerà?

Il Mediterraneo e la penisola italiana ben presto alle prese con la seconda rimonta anticiclonica della stagione estiva 2015: ecco quanto potrebbe durare questa situazione.

In primo piano - 31 Luglio 2015, ore 11.15

Trascorrono le settimane ma cambiamenti in vista ne abbiamo pochi, l'Italia dovrà ancora una volta fare i conti con una potente risalita d'aria calda subtropicale africana che riporterà la colonnina di mercurio su valori elevati da nord a sud. I picchi termici più eclatanti riguarderanno soprattutto il mezzogiorno d'Italia ma con gli ultimi aggiornamenti, in linea con quanto già preannunciato ieri, ci attendiamo anche un coinvolgimento delle regioni settentrionali.

ll flusso oceanico apportatore di temperature più fresche ed instabilità, non sarà in grado di penetrare in maniera efficace sul nostro Paese, così, dopo aver fatto "il pelo" alle regioni settentrionali, tornerà a ritirarsi sui settori settentrionali dell'Europa, senza più riguardare l'Italia. 

In merito alla sua effettiva durata, i modelli hanno ancora le idee poco chiare ma la sua persistenza sul bacino del Mediterraneo sembrerebbe ancora una volta assicurata per diversi giorni consecutivi. Sotto questo punto di vista, la linea di tendenza relativa alla prima decade di agosto lascia poco spazio al dubbio; l'alta pressione piazzerà casa sul Mediterraneo, e li resterà sino a quando un evento di forza maggiore non la obbligherà a ripiegare verso altri lidi. 

In buona sostanza ci stiamo riferendo alla famigerata regola della persistenza che in atmosfera trova quasi sempre riscontro nella realtà dei fatti. L'aria più calda subtropicale risulta ormai da diversi giorni la protagonista indiscussa del palcoscenico atmosferico sul Mediterraneo, obbligando le correnti più fresche oceaniche o settentrionali europee a ripiegare su altri lidi, senza riuscire a coinvolgere direttamente la nostra penisola. Ne consegue la formazione di quelli che possiamo definire come "corridoi preferenziali" nei quali le figure bariche tendono a transitare in ripetutamente, innescando così il circolo vizioso della persistenza su cui poggia le proprie basi anche la calda estate 2015. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.47: A56 Tangenziale Di Napoli

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Strada Statale Domitiana e Barriera Napoli Ovest (Km. 5,5) in entr..…

h 02.16: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Ferrara Nord (Km. 41,9) e Occhiobello (Km. 49,1) in direzione P..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum