Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Seconda decade di febbraio: passaggio di consegne tra aria polare ed aria artica?

L'aggiornamento serale del modello europeo mette in evidenza una dinamica instabile di natura ARTICA, quest'ultima interesserebbe l'Europa ed il bacino centrale del Mediterraneo tra domenica 14 e mercoledì 17 febbraio. Vediamo nel dettaglio l'evoluzione e le relative probabilità di realizzazione.

In primo piano - 7 Febbraio 2016, ore 21.10

Febbraio 2016 sembra spingersi verso scenari differenti rispetto alle situazioni sinottiche caratteristiche di gennaio e febbraio, nelle quali l'eccessiva ingerenza anticiclonica di stampo oceanico sull'Europa, ha determinato lunghi periodi di STASI atmosferica sul nostro continente anche nel cuore vero e pulsante della stagione invernale. Nel corso dell'inverno la natura ha provato a sovvertire lo stradominio dell'alta pressione sull'Europa centrale ed occidentale, attraverso alcune brusche riprese degli scambi termici in senso meridiano che tuttavia hanno sortito i massimi effetti in sede scandinava e soprattutto sui settori orientali europei (Russia compresa) con delle parentesi piuttosto consistenti di freddo.

Laddove nelle scorse mensilità le anomalie positive di geopotenziale e di pressione erano spesso e volentieri collocate sull'ovest del continente, determinando importanti raffreddamenti termici in sede euro-russa, febbraio sembra condurci verso un ribasso del Fronte Polare sull'oceano Atlantico e sui settori centro-occidentali europei che determinano inevitabilmente un surriscaldamento della temperatura sul comparto russo.

Focus Mediterraneo; cosa dovremo attenderci?

Diversi saranno i corpi nuvolosi previsti attraversare il nostro territorio entro i prossimi 5-7 giorni, ognuno di questi contribuirà ad un rimescolamento delle masse d'aria. Sperimenteremo un progressivo, graduale raffreddamento delle temperature che si manifesterà soprattutto alle quote superiori e sarà in gran parte provocato da un'ingerenza abbastanza consistente delle masse d'aria moderatamente fredde di origine polare-marittima.

Sul medio-lungo termine il centro di calcolo europeo si spinge anche oltre, vedendo di fatto una modesta ripresa dell'attività d'onda sull'oceano Atlantico, una rimonta anticiclonica che porterebbe una rotazione dei venti sull'Europa dai quadranti settentrionali. Le masse d'aria che subentrerebbero sul nostro Paese, potrebbero quindi diventare di tipo artico-marittimo, apportatrici di un raffreddamento più sensibile delle temperature ed un calo generalizzato delle quote neve in occasione di passaggi frontali.

Tale evoluzione viene intravista dal centro di calcolo europeo nel periodo compreso tra domenica 14 e mercoledì 17 febbraio. Le probabilità di realizzazione sono moderate ma non scarse (stimate attorno un 45%).

Giunti a questo punto della storia, i soli settori d'Europa a sperimentare temperature realmente sopra la media, sarebbero quelli orientali (paesi dell'est - Russia) laddove al contrario si concretizzerebbe il surriscaldamento termico ad opera dei venti meridionali lungo il lato ascendente della grande saccatura distesa dalla Penisola Scandinava al bacino centrale del Mediterraneo. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.23: A25 Torano-Pescara

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento A24 Roma-Teramo (Km. 72) e Bussi-Popoli (Km. 150) i..…

h 12.20: A26 Genova-Gravellona Toce

catene snow

Neve nel tratto compreso tra Masone (Km. 14) e Ovada (Km. 29,9) in entrambe le direzioni dalle 1..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum