Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Se entrasse il freddo di fine anno la stagione ne risulterebbe rivoluzionata!

Il freddo di fine anno la chiave di volta per comprendere una buona parte del gennaio e dunque della stagione.

In primo piano - 18 Dicembre 2014, ore 09.50

Da molto tempo non vedevamo una situazione così potenzialmente invernale nel periodo natalizio, proprio nella fase cioè in cui il vortice polare si esprime al massimo della forza e la corrente a getto corre come una pazza da ovest ad ovest.

E questo è un segnale che tutti i modelli hanno colto, chi più, chi meno. E non mi fermerei soltanto a dire: "guardate che malloppo gelido scende dalla Scandinavia verso il centro Europa" (figura in alto), ma oserei dire: se un anticiclone facesse davvero muro in Atlantico, se il getto rallentasse così vistosamente come raccontato da alcune mappe, beh allora, per un lungo periodo, quel nocciolo freddo condizionerebbe la stagione.

Infatti su tutto il settore centro-orientale del Continente si formerebbe un lago di aria fredda difficilmente rimovibile in tempi brevi dalle correnti da ovest.

In più quell'anticiclone in Atlantico avanzerebbe poi sul Continente ruotando in senso orario e coricandosi NON sull'Italia, ma tra Europa centrale e Scandinavia, (figura a fianco) con il flusso atlantico ulteriormente murato e deviato verso il Polo e da est l'Italia esposta non solo al rientro di quel vortice trotterellante per l'Europa orientale, ma ad ulteriori contributi freddi direttamente dalla Russia per la prima decade di gennaio.

Questo scenario lo vedono molte corse perturbatrici del modello americano, mentre sono poche, seppur presenti, quelle che seguitano a vedere un getto sparato da ovest e il proseguimento del NON inverno.

Dunque capite bene quanto sia importante per le sorti della stagione invernale che questo malloppo freddo si opponga, anche per poco, allo strapotere del getto e di un vortice polare che però sembra attaccato da più parti e sul punto di concedere una delle sue lingue fredde anche al Vecchio Continente, troppo spesso snobbato totalmente dalle sue propaggini colme di gelo.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum