Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Saccatura: tutti i modelli concordano

Analisi comparata.

In primo piano - 3 Ottobre 2011, ore 09.38

Che l'alta pressione non sia destinata a spostarsi troppo verso ovest è ormai chiarissimo: in questo modo la profonda depressione scandinava non potrà infilare la sua saccatura in modo trionfale sul Mediterraneo. Riuscirà comunque a spingere il suo fronte freddo contro le Alpi da nord-ovest, e a far tracimare la sua aria fredda. In questo modo si innescherà la classica ciclogenesi mediterranea.

Un mare così caldo all'arrivo dell'aria artica marittima risponderà dunque in modo spettacolare e una forte ondata di maltempo colpirà il nostro meridione e gran parte del centro, specie il versante adriatico.

Non ci sarebbe da stupirsi se la depressione persistesse poi almeno sino a martedì 11, dispensando così altro vento e altre precipitazioni.

Per far notare ai nostri lettori quanto la previsione sia ormai attendibile, vi mostriamo un'analisi comparata, su carte previste per l'alba di venerdì 7: si nota come, sia il modello americano, che quello canadese, che quello inglese, traccino segnari quasi sovrapponibili.


Sarà pertanto difficile che si arrivi a stravolgere questo impianto barico, le cui linee generali prevedono dunque la penetrazione di una massa davvero fredda sul bacino del Mediterraneo, pur parzialmente frenata dall'arco alpino.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum