Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Saccatura: passa un fronte tra lunedì e martedì al nord...

Per il momento sembra si tratti di un “guasto” modesto, con qualche pioggia sparsa e nulla più. A seguire potrebbe tornate l’alta pressione, ma è solo l’ipotesi più probabile.

In primo piano - 19 Settembre 2003, ore 10.09

Nel corso della prossima settimana, l’alta pressione che incombe su gran parte del Continente europeo, potrebbe cominciare a dare i primi segni di cedimento. Se le analisi dei giorni scorsi vedevano un dominio quasi incontrastato dell’anticiclone, oggi si nota una sorta di “ammaccatura” in prossimità dell’Europa centro-occidentale e delle nostre regioni settentrionali per le giornate di lunedì 22 e martedì 23 settembre. L’evoluzione della struttura di alta pressione verso levante, tenderà a trasferire gli alti valori di geopotenziale dall’Europa occidentale verso quella orientale. In buona sostanza, il settore occidentale europeo non sarà più la roccaforte dell’alta pressione alle quote superiori, ma si dimostrerà un punto debole di tutta la struttura stabilizzante. La penetrazione di una blanda saccatura all’inizio della prossima settimana fin sul Bacino occidentale del Mediterraneo sarà una chiara testimonianza della suddetta debolezza. Al momento, comunque, sembra si tratti di un peggioramento modesto, che porterà qualche isolata pioggia soprattutto al nord tra le giornate di lunedì 22 e martedì 23 settembre. Anche la Sardegna e la Toscana potrebbero essere interessate da annuvolamenti e forse da isolate precipitazioni, ma il tutto non riuscirà a risolvere il grave problema della crisi idrica che incombe ormai da mesi, soprattutto al nord. A seguire cosa potrebbe succedere? Sarà il primo segno di un cedimento più marcato dell’alta pressione, oppure si tratterà di un fuoco di paglia? Al momento risulta molto difficile rispondere a questa domanda; l’alta pressione, come già accennato, subirà un certo ridimensionamento e le depressioni atlantiche sembrano voler mostrare una maggiore tenacia rispetto ai giorni scorsi. Quasi sicuramente, dopo il transito del modesto fronte di inizio settimana, vi sarà una nuova rimonta dell’alta pressione. Naturalmente sarà da valutare la sua reale efficienza e durata; un’intensa depressione in prossimità dell’Atlantico portoghese, che si formerà sul finire della prossima settimana, potrebbe sfruttare la maggiore debolezza dell’anticiclone, soprattutto alle quote superiori, per farsi strada verso il Continente. Non ci resta che attendere tutti gli sviluppi della situazione e valutare le reali forze in gioco per capire quale figura barica prenderà il comando delle operazioni nel corso dei prossimi giorni.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.03: A10 Genova-Ventimiglia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Pegli (Km. 6) e Genova Aeroporto (Km. 2,..…

h 07.00: A4 Milano-Brescia

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Dalmine (Km. 169,8) e Cavenago (..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum