Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ROMA in fibrillazione: ecco perchè rischia la nevicata tra giovedì e venerdì

Una congiuntura favorevole di circostanze, ma soprattutto la cattiveria dell'aria fredda in arrivo dall'Artico, potranno regalare ai Romani la sorpresa della neve nella notte tra giovedì e venerdì. Ecco tutti i dettagli.

In primo piano - 9 Febbraio 2010, ore 12.07

A Roma l'attesa della neve è sempre spasmodica. E' un rituale innato che si ripete quelle volte (non molte per la verità) in cui il soave profumo dei pini marittimi lascia spazio a quell'aria più tagliente che sa di grande nord. Il tam tam dato da giornali, televisione e siti internet vola di bocca in bocca, si sparge per le trafficate vie della Città Eterna ed ecco che scatta l'attesa, quella che ti distoglie dalle faccende quotidiane, quella che ti fa guardare lassù oltre i tetti e le antenne, quella che dà a Roma una marcia in più, sì perchè a Roma c'è tutto tranne la neve. E quando la neve arriva, Roma diventa davvero una città completa e regala a quasi 3 milioni di anime un'emozione che solo loro sanno e possono comprendere. Ebbene forse questa è la volta buona. L'inverno sta per dare il meglio di sè. Lo farà in modo particolare tra mercoledì e venerdì, allorquando un severo blocco d'aria gelida travasatosi dall'Artico, imboccherà la via francese del Rodano per tuffarsi a piene mani sul bacino tirrenico. Il contrasto con l'afflusso di aria più mite in risalita dal comparto afro-medietrraneo costruirà una estesa perturbazione che porterà precipitazioni diffuse tra la sera di martedì e quella di mercoledì; in questo caso però si tratterà di aria mite, Scirocco in prevalenza, dunque la neve sarà relegata alle quote appenniniche, mediamente intorno ai 1400 metri. Poi nella notte su giovedì la prima svolta: transita proprio sulla verticale del Lazio il minimo di pressione legato a questa perturbazione e subentra un primo cambiamento d'aria, con il vento che ruota a nord e che reca il primo sostanziale calo delle temperature. Ma non sarà ancora arrivata l'ora. L'aria difatti si sarà fatta anche temporaneamente più asciutta e così si potranno avere delle schiarite nella mattinata di giovedì. Nel frattempo però un secondo impulso legato all'irruzione artica si sarà tuffato dal golfo del Leone verso il mare di Corsica; qui, anche grazie al contributo dinamico offerto da uno strappo di vento alle quote superiori, andrà approfondendosi rapidamente un secondo minimo di pressione, il quale si metterà in moto verso il Tirreno centrale, dove arriverà in serata. A precederlo un corpo nuvoloso nuovo di zecca alimentato da una notevole vorticità ciclonica alle quote superiori, e propenso quindi a un ottimo tiraggio verticale, favorevole alle precipitazioni. Il suo imminente arrivo sarà testimoniato nel tardo pomeriggio di giovedì, con un Libeccio freddo che rinforzerà portando rapidamente sulla Capitale nubi minacciose. Le prime gocce non tarderanno a farsi vedere, mentre inizialmente i fiocchi scenderanno fin verso i 300-400 metri. L'approfondimento del corpo nuvoloso però permetterà alle precipitazioni di intensificarsi in serata e questo causerà un rovesciamento del blocco freddo dalle quote superiori; ricordiamo che a 1300 metri sono previsti -6 gradi e a 5100 ben -38. La colonna d'aria verrà dunque attraversata da un brivido verticale ed ecco i primi fiocchi comparire sulla Capitale intorno all'ora di cena. Parte la notte bianca per Roma e per i Romani, notte bianca che potrebbe lasciare in pieno centro un sottile velo bianco spesso un paio di centimetri, forse qualcosa di più fuori. Poi prima dell'alba cessano le precipitazioni, tutto si allontana e in mattinata, prima che un sole incerto torni a far visita alla città, i Romani potranno ancora godersi le ultime testimonianze di una notte trascorsa con il sogno di ritornare bambini diventato realtà.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.18: A4 Milano-Brescia

coda

Code causa viabilità esterna non riceve a Svincolo Sesto San Giovanni-Viale Zara (Km. 138,5) in u..…

h 17.16: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Via Mecenate: Ponte Lambro (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum