Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Rischi di "blocking" da metà mese con conseguenze perturbate, anche nevose

Segnali di cambiamento da metà mese.

In primo piano - 7 Gennaio 2012, ore 04.24

Affinchè si pervenga ad una situazione di blocco anticiclonico, in cui le figure bariche si sviluppano prevalentemente lungo i meridiani, dando vita ad anticicloni dinamici poderosi e duraturi, ed a depressioni molto tenaci, estremamente stabili nella loro posizione, devono verificarsi le seguenti condizioni: 
-ad ovest della configurazione considerata ci deve essere un flusso zonale, e quindi venti che prevalentemente scorrono da ovest verso est; alle alte quote queste correnti devono poi dividersi quasi improvvisamente in 2 rami distinti: uno che tende a scorrere verso nord, ed un altro che si spinge verso sud o continua ad andare verso est.
- ogni ramo definito precedentemente deve trasportare una massa d'aria apprezzabile; questo significa che i due rami della corrente a getto creatisi dopo la suddivisione devono scorrere con velocità simili
- Il sistema di figure bariche definibili nella situazione descritta deve estendersi per almeno 35 gradi di latitudine.
-Il tempo di durata nello stesso scenario geografico della configurazione descritta deve essere ALMENO di 5 giorni.

Se si verificano queste condizioni si può dire che su una certa zona sia in atto un "blocking". Perchè si verifica una configurazione del genere? Ci sono delle cause di tipo termico: dopo aver dominato a lungo su tutto l'Emisfero, il Vortice Polare in pochi giorni si indebolisce vistosamente, permettendo a masse d'aria stabile e calda subtropicale di risalire verso il Polo, e di contro consentendo a masse d'aria gelide di scendere verso i Tropici. Ci sono anche motivi orografici: a seconda della velocità delle correnti ad alta quota e della loro direzione d'impatto su una catena montuosa, i rilievi sono in grado di "distorcere" il flusso zonale, cominciando a farlo ondeggiare  generando anticicloni che in condizioni estremamente particolari e favorevoli possono svilupparsi fin quasi a latitudini artiche.

La situazione che ci attendiamo da metà mese vedrebbe un rapido instaurarsi di questo tipo di configurazione, sia pure sorretta da un blocking relativamente modesto, ma tuttavia sufficiente per consentire qualche episodio perturbato importante per il nostro Paese, magari non limitato al solo versante adriatico. Da lunedì 9 il monitoraggio della situazione diverrà costante su MeteoLive.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.31: SS195 Sulcitana

rallentamento

Traffico rallentato, straripamenti nel tratto compreso tra 3,24 km dopo Incrocio Cagliari (Km. 0,2)..…

h 23.28: A24 Roma-Teramo

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Carsoli-Oricola (Km. 50,5) e Valle Del Salto (Km. 75,2) in entramb..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum