Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Riscaldamento globale? 5 risposte per dimostrare che non tutto il male viene per nuocere (ciclo multidecadale degli uragani)

E' davvero così tragico il nostro destino e quello delle nuove generazioni?

In primo piano - 8 Agosto 2009, ore 07.37

In questo piccolo dossier cercheremo di fornire qualche risposta utile a comprendere quanto il mutare del clima possa portare anche effetti positivi e non necessariamente negativi. Si parlerà di energie alternative, di politiche ambientali e di cattiva informazione mediatica sul clima. Ecco le prime 5 domande, seguite da 5 sintetiche risposte, realizzate per aiutarvi ad avere una visione più chiara sul problema. 1 Se è vero che l'ANIDRIDE CARBONICA è poco efficace nell'intercettare il calore del sole, perchè l'aumento della sua concentrazione spaventa così tanto? Risposta: poco non significa inefficace. Su Venere l'eccezionale concentrazione di anidride, fino a 97% della sua atmosfera, mantiene il pianeta ad una temperatura da forno di 400 gradi più elevata della nostra. Quindi è sulla concentrazione che si gioca il pericolo per la Terra. Il metano ad esempio è 30 volte più efficace nel trattenere la radiazione solare, l'ossido di azoto 200 volte, i CFC 20 mila volte di più, eppure le loro concentrazioni sono scarse in natura. Un forte aumento della concentrazione di anidride immessa da uomo e natura (vulcani), induce effettivamente un rialzo termico ma porta anche ad un aumento dell'umidità e dunque delle nubi: il bilancio gradualmente finirebbe per tornare quasi in pareggio, anche se solo i cumuli avrebbero un effetto complessivamente raffreddante, mentre nei cirri prevale l'effetto riscaldante e i secondi sono assai più numerosi dei primi. 2 Se l'ARTICO si sciogliesse completamente, ci saranno solo conseguenze negative? Risposta: è assai improbabile che l'artico si sciolga completamente senza che intervenga un meccanismo uguale e contrario che riporti la situazione alla stabilità, ad esempio con l'inceppamento della Corrente del Golfo. Anche se dovesse accadere non tutto il male verrebbe per nuocere: l'artico conterrà sicuramente metano, petrolio, diamanti. Il turismo artico ne subirebbe un vasto impulso. Ci sono tante nazioni che possono rivendicare diritti sull'artico, tra cui anche le tre scandinave e l'Islanda, ma anche Canada e Russia. Certo potrebbe diventare difficile vivere alle basse latitudini, ma stiamo parlando di fantascienza per ora. 3 Ammettendo che l'artico non fonderà completamente però non si può negare che si stia riducendo, che tipo di conseguenze ne derivano? Risposta: la riduzione della calotta glaciale, fino al 40% dal 1980 ad oggi, sembra stia avendo una grossa influenza sul possibile parziale inceppamento della Corrente del Golfo. L'enorme quantità di acqua dolce scaricata in mare dalla fusione dei ghiacci potrebbe bloccarla con due conseguenze: provocare più freddo nel nord Europa e un gran caldo nella zona dei Caraibi. L'ulteriore conseguenza sarebbe un aumento del numero di uragani di forte intensità. Il 2005 ha stabilito un primato dal secondo dopoguerra ad oggi in fatto di tempeste tropicali: ben 26 contro le 21 del 1933 e le 19 registratesi nel 95. Nel 2006 però, quasi incredibilmente, gli uragani sono quasi completamente mancati. Alcuni esperti hanno fatto una considerazione di tipo statistico. Sembra che gli uragani presentino un ciclo multidecadale, una sorta di oscillazione che si ripete ogni 25 anni, in cui si assiste ad una fase parossistica seguita poi da una più tranquilla. 4 L'ESPLOSIONE DEMOGRAFICA ha veramente un grosso influsso sul clima? Risposta: l'idea che l'aumento della popolazione possa esaurire le risorse non ha trovato fondamento. Negli ultimi vent'anni siamo passati da una popolazione di 4 miliardi ad oltre sei miliardi e mezzo ma le risorse non sono affatto diminuite. Anzi, paradossalmente, l'aumentata concentrazione di anidride carbonica ha stimolato la crescita della vegetazione fino al 6% su scala globale, con un notevole incremento anche in Italia, specie in Toscana. L'urbanizzazione dunque non è necessariamente un nemico del verde come vorrebbero farci credere. E' bene che si sappia che oggi solo l'1% del territorio è urbanizzato e all'intera popolazione per vivere basterebbe occupare meno del 17% del territorio degli Stati Uniti d'America. Chi vive nelle grandi città ha un orizzonte ristretto e pensa che il mondo finisca lì, intrappolato nella sua giungla d'asfalto, invece non è così. 5 Perchè ci vogliono convincere che siamo i REGISTI di tutto ciò che accade sulla Terra? Risposta: perchè nessuno ci ha mai detto che costituiamo molto meno dell'1 per cento delle forme di vita che compongono il Pianeta, il vero padrone qui è il regno vegetale con oltre il 97% di materia vivente, poi vengono gli animali con il 2%. Rispetto ai miliardi di batteri esistenti noi praticamente non esistiamo. E' anche ridicolo pensare che la presenza e il comportamento dell'uomo possa nuocere a molte specie viventi. Il pianeta si è sempre rigenerato nella sua lunga storia. Molte specie hanno vissuto, si sono estinte e poi magari si sono ripresentate sotto un'altra forma. In nessuna delle catastrofi che hanno colpito la Terra c'è mai stato lo zampino dell'uomo, le estinzioni più grandi sono 5 e risalgono all'ORDOVICIANO, 450 milioni di anni fa, DEVONIANO, 365 milioni di anni fa, PERMIANO, 250 milioni di anni fa, TRIASSICO, 205 milioni di anni fa, CRETACEO, 65 milioni di anni fa, in cui scomparvero i dinosauri. Tra asteroidi e vulcani ne abbiamo per tutti i gusti, l'uomo non c'era!

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum