Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Rinforzo dell'alta pressione, poi nuovamente instabilità?

Diamo uno sguardo all'ipotesi suggerita questa sera dal modello europeo; nei prossimo futuro il Vortice Polare, cioè la grande depressione che durante l'inverno governa il tempo delle latitudini polari ma anche della fascia dei climi temperati, continuerà a rimanere compatto. Qualche perturbazione potrebbe comunque spingersi verso il Mediterraneo e la seconda decade dicembrina potrebbe rivelarsi più instabile della prima.

In primo piano - 5 Dicembre 2019, ore 21.45

L'alta pressione tende a rinforzare sull'Europa e viene accompagnata da condizioni di tempo più stabile, con un generale rialzo delle temperature. L'aria mite in arrivo dall'oceano, pone la parola fine alla breve parentesi di tempo più freddo che ha interessato il nostro continente in questo esordio di dicembre. Un'irruzione fredda che ha portato i primi valori sotto lo zero su parecchie località pianeggianti del centro e dell'est Europa ma che adesso deve confrontarsi con un nuovo cambio di circolazione. Sullo stivale italiano il tempo dei prossimi giorni risulterà abbastanza tranquillo; almeno fino a domenica 8 dicembre compreso, il rinforzo dell'alta pressione garantirà alcune giornate di tempo gradevole, il vento da nord che sta sferzando da giorni le coste del medio ed alto Tirreno, verrà sostituito da ventilazione debole e le temperature subiranno un rialzo. Ecco la previsione del modello europeo riferita a sabato 7 dicembre:

Con l'arrivo della prossima settimana, un impulso di aria più instabile di origine polare-marittima, potrebbe raggiungere l'Europa centrale, portandosi a ridosso del nostro Paese, accompagnato da una veloce perturbazione che avrà maggiori effetti sul tempo dei versanti adriatici tra martedì 10 e mercoledì 11. Farà seguito una nuova rotazione del vento dai quadranti settentrionali, con un lieve calo termico. Ecco la previsione del modello europeo, riferita a martedì 10 dicembre, nella quale osserviamo questa perturbazione più fresca ma anche le grandi vorticità che ancora domineranno la circolazione atmosferica delle alte latitudini e dalla quale al momento non possiamo aspettarci nessun risvolto chiaramente invernale:

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum