Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Rinforza l'anticiclone ma l'Italia resterà al freddo ancora per diverso tempo

Masse d'aria fredde ed instabili di origine artica pronte a riconquistare il Mediterraneo. Freddo almeno sino al 20 del mese, poi una parentesi di relativa mitezza.

In primo piano - 13 Dicembre 2017, ore 17.00

Uno sguardo all'evoluzione proposta dai modelli nella seconda metà di dicembre, viene messo in luce il rinforzo di una figura altopressoria sull'Europa occidentale. Dando un occhio alle relative medie ENSEMBLE, il cuore più caldo e stabile del nostro anticiclone resterebbe confinato alla Penisola Iberica senza compiere grossi passi verso l'Europa che di conseguenza resterebbe sotto tiro di una circolazione relativamente più fredda di provenienza settentrionale e poi forse anche orientale (aria fredda continentale).

Un po' di didattica: cosa succede in stratosfera? Quali le conseguenze sulla nostra circolazione?

Nell'immediato futuro vi sarà un approfondimento del Vortice Polare in sede canadese, quale risultato di un riscaldamento stratosferico polare dagli addetti ai lavori definibile come "Canadian Warming". Questo riscaldamento ad opera della sola onda pacifica, schiaccia il cuore freddo del Vortice Polare verso il Canada e l'oceano Atlantico, dando così luogo ad un rinforzo nel flusso di correnti occidentali.

Le conseguenze per l'Europa sono quindi, una spiccata variabilità in chiave abbastanza temperata sulle alte latitudini d'Europa, distensione anticiclonica quantomeno parziale sui settori meridionali europei. 

Quali conseguenze per l'Italia? 

In virtù di queste considerazioni, lo scenario più probabile sull'Italia nel periodo compreso tra domenica 17 e venerdì 22 dicembre, rimane quello di una circolazione settentrionale che rimetterebbe in gioco masse d'aria fredde artiche. Tale raffreddamento, seppur non eccessivamente intenso, raggiungerebbe agevolmente anche il nostro Paese. Nuvolosità e qualche precipitazione in vista per il centro ed il sud, privilegiati i settori adriatici.

Con l'inizio della terza decade dicembrina, l'anticiclone in rinforzo su Francia, Germania e Paesi Bassi, potrebbe determinare addirittura una rotazione del vento dai quadranti nord-orientali e con essi un probabile ulteriore ritocco verso il basso delle temperature soprattutto sui versanti adriatici centrali e meridionali, laddove vi potrebbero essere anche marginali fenomeni di instabilità. 

Più stabile ma clima abbastanza freddo anche al nord. Forse un addolcimento delle temperature dopo il 20. (DA CONFERMARE)

Questo al momento lo scenario più probabile. 

Tenetevi aggiornati su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.44: A8 Milano-Varese

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Fiera Milano e Barriera Di Milano Nord (Km. 5,6) in direzione V..…

h 23.36: A8 Milano-Varese

incidente

Incidente a Svincolo Di Legnano (Km. 16,3) in uscita in direzione da Milano dalle 23:32 del 23 se..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum