Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Rapporto sull'AMBIENTE per il LAZIO: una regione promossa solo per qualità dell'aria, flora e fauna...

L'annuale relazione sullo Stato dell'Ambiente del Lazio aggiornato al 2004 descrive la situazione complessiva della regione sottolineando lo stretto legame tra ecosistema, pressione delle attività antropiche e politiche ambientali. Il rapporto, a cura dall'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, con l'apporto delle Strutture Regionali interessate, si snoda su varie aree di interesse, di cui presentiamo un'ampia sintesi.

In primo piano - 1 Aprile 2005, ore 10.07

ATMOSFERA In tutta la regione l'inquinamento da CO desta minori preoccupazioni rispetto a pochi anni fa. La concentrazione media annua è in diminuzione in tutte le province. I valori più elevati si registrano a Roma e Frosinone. Situazione poco omogenea per i PM10 (particolati e polveri sottili) su tutta la regione. La concentrazione media annua è diminuita ovunque tranne che a Roma, dove si mantiene superiore alla soglia dei (40 µg/m3). In calo il numero dei giorni (non più di 35) in cui si è superato il valore dei 50 µg/m3. Le concentrazioni di benzene sono massime a Roma e Frosinone, ma comunque inferiori al margine di tolleranza. I valori registrati sono i più bassi degli ultimi 5 anni. Trail 1990 e il 2000 le emissioni degli ossidi di zolfo sono diminuite dell'87%, gli ossidi di azoto del 43%, quelle dei gas imputati di provocare l'effetto serra del 18%. Le principali fonti di inquinamento restano le centrali termoelettriche di Valdaliga Nord, Valdaliga Sud e Montalto di Castro. Le aree a maggior rischio sono quelle di Roma, Frosinone, Fermentino (FR) e Cassino (FR). FIUMI E MARI Situazione critica per i corsi d'acqua laziali. I valori dell'indice SECA sono in gran parte compresi tra 2 e 4, con un peggioramento in prossimità delle foci. Lo stato trofico delle acque marino-costiere del Lazio è complessivamente soddisfacente. Nel 2003 in quasi tutte le stazioni monitorate il valore dell'indice TRIX corrisponde ad uno stato di qualità elevato o buono. Il Lazio è una delle regioni italiane a più elevato tasso di consumo idrico per il settore civile. Nel 1999 è stato erogato il 10,6% del totale nazionale e il 53,5% di quello dell'Italia centrale. A livello provinciale il valore più elevato è quello di Latina (335,4 litri per abitante al giorno). Nel Lazio sono presenti complessivamente 519 impianti di depurazione, con un massimo del 38,1% localizzato presso la provincia di Roma ed un minimo dell'11,4% presso Latina, sufficienti per i bisogni di appena il 12,8% della popolazione. TERRITORIO Il fenomeno erosivo delle coste laziali, ed in particolare l'arretramento degli arenili, riguarda 128,5 km di costa su 338,5 (pari al 38,8%). Il Lazio non presenta pericoli diffusi dal punto di vista idrogeologico, se non per l'elevato grado di antropizzazione del territorio. Nel 2003 sono stati censiti nel Lazio 520 siti, ripartiti tra contaminati (230), potenzialmente contaminati (241), bonificati (30), da classificare (19). La provincia di Roma è quella che presenta il maggior numero di siti a rischio (190). RIFIUTI La produzione di rifiuti urbani nel Lazio è passata dalle 2.755.485 tonnellate del 1999 alle 2.981.191 tonnellate nel 2001 (dato APAT-Rapporto Rifiuti 2003), mentre il dato MUD consolidato da Arpalazio per il 2002 indica una crescita del 2,8% rispetto all'anno precedente. La produzione maggiore di rifiuti urbani si registra nella provincia di Roma che, con i suoi 3.700.000 abitanti, produce circa l'80 % dei rifiuti urbani. In tutta la regione appena il 5,12% dei rifiuti sono raccolti in maniera differenziata collocando il Lazio al quartultimo posto nella graduatoria nazionale. RUMORE La circolazione di treni nel Lazio è piuttosto intensa. Roma Termini è lo scalo in cui, ogni anno, transita il maggior numero di convogli (222.650). Nel Lazio vi sono 9 aeroporti tra cui quello di Roma Fiumicino, al primo posto in Italia per numero di transiti e passeggeri. Le auto circolanti nella regione Lazio nel 2002 sono 3.380.210, il 10% rispetto al totale presente a livello nazionale. Dal 1996 il numero complessivo è in continuo aumento. Nel 2003 sono state controllate 690 potenziali sorgenti rumorose su tutto il territorio regionale. In 408 di queste, pari al 59,1%, sono state effettivamente riscontrate violazioni ai limiti di legge. Le province di Roma e Frosinone sono quelle in cui si sono verificati più casi di superamento dei limiti normativi. BIOSFERA Le specie di fauna vertebrata minacciate sono in tutto 128 (39,1% del totale). Il 12% della superficie regionale è occupata da aree protette, in larga misura d'istituzione regionale. La provincia di Roma è quella con la maggiore presenza di territorio tutelato (20,9% del totale). La copertura boschiva è pari a 492.778,63 ha, corrispondenti al 28.6% della superficie regionale. I boschi di latifoglie prevalgono nettamente (27,6%). La provincia più verde è Rieti. Nel 2003 nel Lazio sono stati registrati 677 incendi che hanno interessato una superficie di 9060 ha. Latina è la provincia più colpita con 267 eventi e 5530 ha di territorio interessato dal fuoco. Il fenomeno degli incendi boschivi mostra un andamento variabile negli anni e una notevole diffusione nel Lazio.

Autore : Report di Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.17: A12 Genova-Rosignano

incidente

Incidente a Genova Nervi (Km. 11,5) in uscita in direzione da Livorno dalle 21:15 del 27 mag 2018..…

h 21.08: A12 Genova-Rosignano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Rapallo (Km. 28,4) e Allacciamento A7..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum