Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Raduno MeteoLive al Rif. Franchetti: "the day after tomorrow"...

Le impressioni, i commenti e i pensieri dei protagonisti saliti sul Gran Sasso d'Italia nella cornice del Raduno firmato MeteoLive.

In primo piano - 7 Luglio 2004, ore 16.08

Su al Rifugio Franchetti arrivano in ventisette. Sono ragazzi e ragazze, ma non manca qualche adulto. Per la maggior parte di loro è la prima esperienza di un certo tipo con la montagna, il primo contatto intimo e viscerale con la natura e con il suo essere autentica. Sono in pochi ad aver già fatto vita di rifugio, sono in pochi ad aver risalito settecento metri di dislivello per arrivare sulla morena di un ghiacciaio. La vetta, poi, è un privlegio per pochi. Lo vedi negli occhi lo stupore che c'è in questi ragazzi, partiti all'alba da 500 km di distanza, e saliti lassù alla ricerca di una condivisione bramata nelle ansie di tutti i giorni. Si parla poco, perché di fronte a simili spettacoli della natura c'è solo la voglia di rimanere a bocca aperta, rapiti da tanta ardita bellezza. "Difficile trovare un posto così. Questo è uno spettacolo degno delle Dolomiti!" commenta FABRIZIO. Gli fa eco CRISTINA, la sua ragazza: "Non ero mai stata in un luogo del genere; non pensavo che fosse così bello, veramente...". Poi è la volta di FEDERICO, che ci dice: "E' stata un'esperienza meravigliosa, vissuta in un posto fantastico, esperienza resa ancor più bella dal fatto di averla vissuta insieme a tante persone che condividono la nostra stessa passione. Mi sembra poi giusto ringraziare gli organizzatori di questo splendido week-end, perché senza di loro probabilmente io non sarei mai salito lassù. Finora -continua Federico- avevo sempre apprezzato la montagna nella stagione invernale, considerandola poco in quella estiva; ebbene, mi son dovuto ricredere...!". Lui viene dalla lontana Firenze, lei dall'ancor più distante mare calabrese: sono LORENZO e CINZIA, una giovane coppia che, alla vigilia di importanti esami universitari, ha deciso di trascorrere due giorni in quota per spezzare il ritmo ossessivo degli studi. "Non ero mai salito in montagna a questo livello -ci dice Lorenzo- e devo dire che sono rimasto senza parole. Non avevo mai visto il Gran Sasso e ad esser sincero non me lo aspettavo così bello. Fino ad ora non avevo mai fatto del trekking, e probabilmente se MeteoLive non avesse organizzato questo fine settimana sul Rifugio Franchetti io non avrei mai pensato ad acquistare un paio di scarpe idonee a questo tipo di attività. Ora, col fatto di averle comperate, penserò a come sfruttarle in futuro". Poi prosegue: "Penso che non ci siano parole per descrivere tutto quello che si prova di fronte ad una natura così maestosa. Quando l'emozione è così grande non riesci a trovare parole perché il cuore batte talmente forte, gli occhi sono così lucidi di fronte a certe meraviglie, che ti si blocca quasi il respiro. Proprio per questo non finirò mai di ringraziare gli organizzatori di questa iniziativa, Marco ed Emanuele in particolare, che si sono prodigati permettendo a tutti noi di vivere questa esperienza indimenticabile". La Cinzia si pone sulla stessa lunghezza d'onda del fidanzato: "In vita mia ho visto pochissime volte la neve. E fino a ieri l'avevo sempre vista in inverno. Aver giocato a palle di neve in pieno luglio mi ha fatto venire la pelle d'oca per l'emozione! Se penso che oggi nella mia Calabria molta gente è al mare a prendere il sole... Sono stata benissimo assieme a tanti ragazzi che nemmeno conoscevo. Sono felicissima di aver partecipato, e spero un giorno di poter ripetere questo tipo di esperienza nella speranza che MeteoLive organizzi ancora eventi del genere. Un grazie in particolare ad Emanuele e Marco (loro sanno il perché!)". MANUELE poi non finisce di ringraziare gli organizzatori, benché sia rimasto fuori "rosa" per il fatto che i posti disponibili al Rifugio Franchetti erano già esauriti da tempo, oltre che per guai fisici che gli hanno impedito di salire al rifugio stesso. "Sono stati due giorni splendidi, purtroppo io e la mia comitiva non abbiamo potuto viverli intensamente a causa di un mio infortunio al ginocchio. Anche per questo eravamo 'parcheggiati' all'Albergo di Campo Imperatore. Un plauso va comunque agli organizzatori, Marco ed Emanuele, veramente bravi!". In coda, Manuele ci lancia una "frecciatina": "Perché una simile iniziativa è stata così poco pubblicizzata? Queste sono cose che fanno bene a MeteoLive e a tutti i suoi lettori. Simili iniziative andrebbero fatte più spesso. A proposito -ci chiede- c'è in programma qualcosa per settembre?". Lui arriva dalla lontanissima Vicenza assieme al suo compagno di mille avventure montane: si chiama DAVIDE, e quando conquista il rifugio, sul far della sera, è un vulcano in piena: "Avete una montagna stupenda! Non pensavo che il Gran Sasso fosse così imponente! Assomiglia molto alle nostre Dolomiti, però devo dire che è ancora più spettacolare, perché di fronte non ha altre montagne, bensì la pianura e poi il mare! E' come un castello costruito sul nulla, una cosa da brivido! Ne ho fatte di montagne sulle Dolomiti, ma questa è un'altra storia...". Poi è la volta di EMILIO: "Di fronte al Gran Sasso ogni commento rimane superfluo, si rischierebbe al contrario di dirne poco e male, perché troppo affascinante è la sua figura. Colgo invece l'occasione per ringraziare vivamente due persone che hanno permesso tutto questo, e che sono state encomiabili nel loro lavoro di organizzazione: Emanuele e Marco. Veramente bravi, puntuali, precisi: si sono spesso sacrificati per noi, perché tutta l'iniziativa non trovasse intoppo. Hanno dato una mano a chi si è trovato in difficoltà, hanno aspettato gli ultimi, si sono messi a disposizione per qualsiasi chiarimento, ci hanno illustrato tutti i dettagli delle escursioni e ci hanno guidato come nessuno poteva fare. A loro va tutto il mio più sentito ringraziamento". Emanuele e Marco ricambiano i ringraziamenti ricevuti, congratulandosi, di cuore, con tutti coloro che hanno partecipato, nella speranza di poter ripetere un giorno l'esperienza del Franchetti sulle montagne della nostra splendida Italia.

Autore : Emanuele Latini e Marco Scozzafava

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.32: A14 Bologna-Ancona

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Pesaro-Urbino (Km. 155,9) in..…

h 13.29: A13 Bologna-Padova

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Allacciamento A14 Bologna-Taranto e Allacciamento A4 Torino-Tri..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum