Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Questa perturbazione avrà una fine ingloriosa

La figura ciclonica che sta interessando in queste ore parte dello stivale verrà ben presto stritolata dalla grande invadenza dell'alta pressione che si fa strada a partire dai settori europei occidentali

In primo piano - 2 Gennaio 2013, ore 13.00

Una piccola smagliatura all'interno del tessuto anticiclonico sta consentendo in queste ore il transito di un veloce e rapido affondo perturbato. Il transito del fronte è accompagnato dalla formazione di un vistoso minimo di bassa pressione centrato sul mar Ligure. In realtà le nevicate delle ultime 24 ore rappresentano un "privilegio" del tutto temporaneo ed isolato dal contesto generale della circolazione atmosferica attualmente presente.

Una breve pausa che arriva in un panorama invernale sbiadito da un pattern atmosferico che, eccetto le inversioni termiche alle quote pianeggianti, risulta votato alle temperature tiepide e miti.

Quale sarà il destino della prima depressione del 2013?

Il secondo step dell'anticiclone dopo essersi parzialmente ritirato tra oceano Atlantico ed Europa occidentale, sarà quello di rinforzare diventando così panciuto da coinvolgere all'interno della sua circolazione diverse zone d'Europa centrale.

Preso da una gran fretta il colosso anticiclonico estenderà rapidamente la sua influenza sulle regioni settentrionali. Già in queste ore il suo effetto sta iniziando a farsi sentire su Liguria, Piemonte e parte della Lombardia dove la coltre nuvolosa diventa sempre più sottile. Entro la serata l'aumento di geopotenziale alle quote superiori sarà più incisivo favorendo proprio a partire dalle regioni settentrionali un veloce miglioramento del tempo con schiarite ampie.

Il colmamento del minimo barico a questo punto sarà un processo piuttosto rapido.

L'affossamento della depressione sul basso Mediterraneo determinerà un veloce indebolimento di tutta la struttura, l'alta pressione andrà a chiudere ogni spiraglio freddo diretto verso la depressione. L'affossamento e la spinta verso sud da parte dell'alta pressione sarà così vigoroso che entro domani mattina ritroveremo il minimo in quota già sul basso Mediterraneo, da quel momento altre 12 ore di"spinta" anticiclonica confineranno quel che resta della struttura ciclonica sul nord-africa dove andrà in fase di definitivo colmamento entro venerdì 4.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.34: A52 Tangenziale Nord Di Milano

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento Tangenziale Est Di Milano e Svincolo SP44 Milano-Meda..…

h 22.30: A6 Torino-Savona

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Marene (Km. 34,6) e Ceva (Km. 81) in entrambe le direzioni dalle..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum