Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quell'alta pressione sempre ingombrante...

Prospettive ancora difficili da decifrare per i prossimi giorni. Il "colpaccio" potrebbe essere dietro l'angolo, ma servono molte conferme a riguardo!

In primo piano - 29 Ottobre 2007, ore 12.13

L'eterna lotta alta pressione-depressioni fredde va avanti! Annientato completamente il flusso atlantico, le speranze di avere piogge organizzate in Italia è affidata sempre alla solita meridianizzazione. Per meridianizzazione si intende una circolazione atmosferica che lavora per meridiani, ovvero da nord a sud e da sud a nord, con movimenti ovest-est trascurabili. Essa è sempre accompagnata da un'alta pressione sull'Europa occidentale che, tramite le sue "spanciate", può annientare sul nascere un "peggioramento freddo" sull'Italia. L'alta pressione stessa, tuttavia, può essere anche utile per veicolare aria instabile sul Mare Nostrum, con creazione di depressioni e conseguenti piogge per tutti. La sua posizione, tuttavia, deve essere tale da non bloccare il flusso freddo settentrionale in entrata sul mare. Nei prossimi giorni vivremo proprio una situazione analoga. Ad ovest un baluardo anticiclonico solido, mentre ad est il dominio indiscusso delle depressioni fredde. E l'Italia? Bella domanda, sia per noi, sia soprattutto per i modelli di previsione, che ovviamente non riescono a districare la matassa. A complicare le cose ci sarà anche l'arco alpino, vero enigma di queste situazioni. Cosa potrebbe accadere in sostanza? Due le possibili opzioni! La prima: l'alta pressione ad ovest della Penisola potrebbe risultare troppo invadente e deviare la colata verso i Balcani. In questo caso l'Italia verrebbe interessata da "guasti" relativi solo sul versante adriatico, ci sarebbe un po' di freddo, ma poche precipitazioni. La seconda opzione, invece, si affida alla cosiddetta "Ao negativa", ovvero getto alle alte latitudini molto debole, vortice polare altrettranto debole e tendenza dell'alta pressione NON a spanciare, ma a puntare verso il nord Atlantico. In questo caso l'aria fredda potrebbe aggirare anche l'ostacolo alpino e presentarsi sul Mediterraneo come "miccia" di accensione dell'instabilità atmosferica. Le perturbazioni verrebbero così costruite "in casa nostra", con pioggia e neve per gran parte dello Stivale. Le quotazioni? Per il momento garantiamo un 60% alla prima opzione e un 40% alla seconda, ma la situazione, come già detto, risulta molto incerta.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.49: Firenze Viale Fratelli Rosselli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Viale Fratelli Rosselli…

h 16.48: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Occhiobello (Km. 49,1) e Rovigo Sud - Villa Marzana in dire..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum