Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quel buco barico che divora le perturbazioni!

Anche quest'anno la trama barica sullo scacchiere afro-europeo è ripartita in maniera insolita...e la natura è pigra...

In primo piano - 16 Ottobre 2008, ore 11.24

Piove a più non posso nel cuore del deserto algerino e sul Marocco. La settimana scorsa ci sono state anche delle vittime, a causa di innondazioni che non si ricordavano a memoria d'uomo. In alcune zone è caduto il quintuplo della pioggia attesa, con inevitabili conseguenze a persone e a cose. Mentre alcuni settori del nord Africa "squazzano" letteralmente sotto una pioggia non consona per loro, noi siamo sotto un potente anticiclone, che nega qualunque perturbazione di stampo autunnale all'Italia e mantiene temperature su valori tardo estivi. Due facce della stessa medaglia, che rappresentano, nolenti o dolenti, una forzatura del clima sul nostro Continente. La natura, essere pigro per antonomasia, non ha alcuna intenzione di forzare la mano e lascia tutto ineltareto. Morale: piove dove la pioggia fino a poco tempo fa era un'utopia, mentre altrove splende un caldo sole, con le precipitazioni che sono diventate una sorta di meteora benedetta. Tra il Marocco e l'Algeria la pressione sèguita a rimanere troppo bassa. Una sorta di "buco barico" in grado di attirare a sè quasi tutte le perturbazioni. Come mai succede ciò? Beh, un fronte in arrivo dall'Atlantico fa indubbiamente prima ad infilarsi in una zona a terreno favorevole (pressione più bassa), piuttosto che andare incontro a morte sicura, tra le maglie di un potente anticiclone (come quello che ci sta interessando). Questione di "opportunismo naturale"! Solo una decisa azione trascinante da ovest potrà impedire nei prossimi giorni la "cattura" di altre perturbazioni da parte del buco barico sopra citato. E' quasi inutile ricordare che ogni volta che un fronte viene ingoiato dalla falla barica, l'alta pressione su di noi si rinforza, in quanto viene ad essere presente un maggiore contributo africano dovuto alle correnti di risalita da sud. Speriamo che le correnti occidentali riescano a far evolvere i fronti velocemente verso levante, in modo da scongiurare la caduta degli stessi dentro il buco barico iberico-marocchino, altrimenti l'alta pressione resterà l'unica figura meteorologica di rilievo sull'Italia anche nei prossimi giorni.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum