Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quando la calura va oltre...

Africa, Africa e ancora Africa: il grande caldo previsto al sud, ma in parte anche al centro, almeno fino alla metà del mese, rischia di diventare una storia seria e preoccupante. Prima di Ferragosto forse preso in parte anche il nord.

In primo piano - 2 Agosto 2012, ore 11.10

 Questa è l'estate che non piace, che non può piacere, neanche a chi si trova nel bel mezzo delle proprie vacanze. Va bene il sole e il caldo, ma quando l'aria si fa pesante, insopportabile e si superano i limiti della tollerabilità fisica e psicologica allora scatta l'allerta, quella vera.

Questo preambolo per descrivere l'ondata di caldo a doppia cuspide prevista sul nostro meridione dal prossimo fine settimana fino a Ferragosto. Due gli apici del grande caldo: il primo intorno il 7 del mese, il secondo intorno all'11. Se il primo spetterà soprattutto al sud e in parte anche al centro, il secondo abbraccerà probabilmente anche il nord.

Un caldo che per il nostro meridione si fa davvero preoccupante, considerando la persistenza di una anomalia che rischia ormai di diventare la norma. Il muro dei 40 gradi infatti verrà abbattuto sempre più spesso e su zone via via più vaste, soprattutto tra Puglia, Basilicata e Sicilia http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Ecco-dove-si-raggiungeranno-i-42-deg-C-al-sud-Sicilia-e-Basilicata/38262/.

E' un caldo che va oltre, un caldo che fino a ieri paventavamo solo quale scenario estremo http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/La-pazza-ipotesi-inglese-verso-un-caldo-record-con-picchi-di-45-deg-C-/38256/, ma che ora rischia di diventare reale e tangibile. Prepariamoci dunque fin d'ora ad affrontarlo, sia psicologicamente, sia anche dal punto di vista pratico, adoperandoci per mettere in atto tutte le precauzioni necessarie a salvaguardare la nostra salute.

Pensiamo inoltre che forse, dopo Ferragosto, qualcosa potrebbe cambiare. Aria più fresca potrebbe trovare la via del Mediterraneo e portare finalmente il dovuto sollievo anche alle riarse regioni del nostro splendido meridione, purtroppo devastato in questi giorni anche dagli incendi appiccati dall'inqualificabile stupidità umana.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum