Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quando gli inverni erano davvero miti, ricordi di un insuperato 2007

La fase mite che si appresta ad abbracciare la seconda settimana di gennaio niente ha a che fare con il non inverno che si manifestò sull'Italia nell'indimenticabile annata 2006-2007.

In primo piano - 8 Gennaio 2011, ore 09.25

Quell'anno, se qualcuno non fosse stato ancora convinto "a forza" dal martellante tam tam del riscaldamento globale, di sicuro ci sarebbe arrivato da solo. L'inverno, anzi, il non inverno tra il 2006 e il 2007 lo ricordiamo tutti, se non altro per essere stata l'ultima stagione della vecchia gestione climatica.

Per non dimenticare ricordiamo qualche dato numerico a proposito dei record di mitezza registrati a gennaio e febbraio 2007:

GENNAIO
Torino Caselle +25,1° il 19/1
Bergamo Orio al Serio +21,9° il 19/1
Bolzano +21,8° il 19/1
Brescia +19,9° il 19/1
Aeroporto di Malpensa +23,1° il 19/1
Piacenza +23,8° il 19/1
Ancona Falconara +22,8° il 19/1
Viterbo +18,5° il 19/1
Enna +18,8° il 20/1
Lecce +21,2° il 20/1
Santa Maria di Leuca +20,2° il 20/1

FEBBRAIO spicca il valore di Pescara +24,8° il giorno 28.
 

E' indubbio, da allora qualcosa è cambiato, non tanto a livello di temperature globali, anche se il riscaldamento complessivo del Pianeta rispetto alla media degli ultimi 30 anni ha iniziato a vacillare, afflosciando la curva esponenziale disegnata da IPCC e compagni, quanto a livello di circolazione e di costruzione nuvolosa, in particolare alle nostre latitudini, quelle maggiormente soggette agli sbalzi climatici poichè poste lungo il bordo tra la circolazione subtropicale e quella temperata.

Ora, dopo un inizio esplosivo, l'inverno 2010-2011 sta perdendo qualche pezzo, almeno sul Mediterraneo. Nulla di preoccupante, solo un break, una pausa fisiologica inserita a meraviglia nel nuovo contesto circolatorio citato. L'alta pressione? Eccola comparire dopo mesi di latitanza.

La nuova impostazione delle correnti a livello emisferico, unitamente  alle proiezioni probabilistiche a media e lunga gittata, ci suggeriscono che quelle strutture non fanno più paura come un tempo. Insomma non diamo l'inverno per spacciato alla prima occhiata di sole, siamo a inizio gennaio!

Le dinamiche generali della circolazione sono ancora minacciose e, con esse, anche il proseguo dell'inverno che vede davanti a sè ancora almeno altri due mesi di scorribande. Godiamoci in serenità dunque questa fase gradevole della nostra stagione, consapevoli che si tratterà essenzialmente di una normalissima parentesi.    


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.43: A25 Torano-Pescara

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) e Bussi-Popoli (Km. 150) in en..…

h 04.12: A1 Milano-Bologna

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Allacciamento Con Ramo Casalecchio (Km. 195,3) e Allacciament..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum