Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quando arriva la primavera?

Con l'arrivo di marzo il freddo potrebbe battere in ritirata dando il via ai primi tepori primaverili.

In primo piano - 20 Febbraio 2013, ore 17.30

Giorno dopo giorno le ore di luce si fanno sempre più prolungate, ricordandoci come ormai l'avanzato periodo stagionale porterà ben presto i suoi effetti anche sulla circolazione generale atmosferica. In effetti il tempo che governerà l'Europa in quest'ultimo scorcio di febbraio sarà ancora caratterizzato da pattern tipicamente invernali. Una massa d'aria fredda si muoverà con moto retrogrado sin verso l'Europa occidentale provocando la formazione di una depressione da contrasto sul Mediterraneo centrale.

Si tratterà molto probabilmente dell'ultimo atto di una stagione invernale che su alcune regioni d'Italia è passata un pò in sordina senza presentare ondate di freddo particolarmente intense. La primavera ben presto imporrà la sua voce presentandosi puntuale all'appello con l'arrivo della prima decade marzolina.

Cosa potrebbe succedere entro tale periodo?

Ci sono delle discrete probabilità che entro i primi giorni del nuovo mese, l'atmosfera possa segnare un graduale cambio d'assetto delle figure bariche sullo scacchiere europeo e mediterraneo. Tutto questo avverrebbe grazie al parziale coricamento sul Mediterraneo dell'alta pressione attualmente presente tra penisola Scandinava e Regno Unito.

Una volta che l'alta pressione avrà raggiunto il Mediterraneo, un letto di correnti sud-occidentali piuttosto tiepide potrebbe invadere l'Europa determinando sull'Italia un deciso cambio di circolazione. D'altro canto con l'avanzare della stagione un primo fisiologico aumento del geopotenziale e della temperatura sul Mediterraneo meridionale sarà senza dubbio favorito, consentendo su molte regioni di sperimentare i primi tepori della primavera.

Sulle regioni settentrionali l'imposizione di una sinottica meridionale favorirà un aumento dela temperatura pagato al prezzo di frequenti situazioni nuvolose lungo le coste, mentre delle nebbie anche piuttosto persistenti potrebbero tornare protagoniste della val Padana.

Nonostante la sequenza di questi eventi renderà le giornate piuttosto grigie su diverse regioni dello stivale, questo sarà il primo segnale concreto di primavera. Col tempo e con l'ulteriore avanzata del periodo stagionale (aprile-maggio) non mancheranno all'appello giornate tiepide e soleggiate, DNA del nostro clima mediterraneo.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum