Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quali sono stati gli uragani più potenti che hanno colpito l'America?

Un secolo costellato da numerosissimi passaggi di uragani con decenni di maggiore e minore attività. Vi presentiamo i più devastanti.

In primo piano - 23 Settembre 2005, ore 11.15

Solamente nell'ultimo secolo ben 170 uragani hanno finito con l'impattare con gli Stati Uniti, di questi circa 70 superavano la categoria 3 nella scala Staffir-Simpson (dunque con venti superiori ai 100 km/h). Gli anni 40' hanno visto una grande attività con 23 uragani di cui 8 particolarmente forti mentre negli anni '70 si è registrata una relativa calma con solo 12 cicloni. Tra gli Stati più bersagliati dal fenomeno spiccano la Florida (60 uragani) e il Texas (40); si stima che il danno medio procurato ogni anno negli Stati Uniti sia attorno ai 5 miliardi di dollari. Quali sono stati i cicloni più devastanti della storia? Si può rispondere a questa domanda tenendo conto di almeno 3 fattori distinti. Primo tra tutti sicuramente il numero di vittime, anche se bisogna tener conto che nel passato si adottavano molte meno misure precauzionali e dunque morire per un uragano era purtroppo molto più comune di oggi. In base a questa statistica svetta Galveston (1900) con 10-12 mila morti e categoria 4, seguono San Felipe-Okeechobee (1928) con 1836 cadaveri e categoria 4, Atlantic Gulf (1919) con circa 900 vittime e categoria 4, New England (1938) con 600 morti e livello 3. Non è dunque detto che i cicloni più potenti siano quelli che raggiungano categoria 5; ad esempio Camille (1969) con i suoi 256 morti si trova appena all'11-esimo posto di questa macabra graduatoria... Un altro fattore di classificazione che sta molto a cuore alle economie è quanti miliardi di dollari di danno procuri un uragano. Fino ad un mese fa resisteva il primato di Andrei (1992) con 34,3 miliardi di $ e categoria 3. Dai primi di settembre il nuovo record appartiene a Katrina, categoria 5 e circa 50 miliardi di $ di danno, oltre ad una città praticamente rasa al suolo. Seguono Hugo (1989) con 10,9 e categoria 4, Agnes (1972) con 8,4 e categoria appena 1..., Betsy (1965) con 8 miliardi di danni e categoria 3. Infine, il terzo fattore di classificazione che interessa più da vicino i meteofili è la potenza intrinseca dell'evento, misurabile dal minimo di pressione prodotto nell'occhio più che dal vento o dalla pioggia. In testa troviamo Labour Day (1935), categoria 5 e minimo di 892mb, Camille (1969), categoria 5 e occhio da 909 mb, Andrei (1992), categoria 4 e minimo di 922mb. Va inoltre aggiunto che i nomi degli uragani più devastanti vengono per sempre cancellati dalla lista dei nomi possibili. Ed ora Rita che ha già raggiunto categoria 5 che posto occuperà nelle graduatorie? L'augurio di tutti è ovviamente che le misure preventive siano state sufficienti a fargli occupare un posto alto solo dal punto di vista meteorologico e uno dei più bassi per quanto riguarda la vittime e i danni. Speriamo.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.50: Roma Viale Palmiro Togliatti

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Via Filomusi Guelfi e Viale dei Romanis..…

h 10.47: R06 Raccordo Bettolle-Perugia

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato, fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra 4 m dopo Svincolo Perugia Ov..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum