Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quali regioni colpirà il corpo nuvoloso fra Spagna ed Africa?

La perturbazione in arrivo dalla Spagna quali effetti avrà sul nostro territorio?

In primo piano - 4 Settembre 2003, ore 10.24

Fra venerdì sera e sabato sulle nostre regioni è previsto il transito di un moderato sistema frontale, accompagnato da una saccatura in quota; tale perturbazione però incontrerà la resistenza del campo di alta pressione adesso presente sull’Italia, e sarà costretta a dividersi in due parti prima di toccare la Sardegna. Ma entriamo nel dettaglio e cerchiamo di capire cosa succederà nei prossimi giorni: Venerdì 5, pomeriggio e serata: La Sardegna sarà già stata raggiunta dalla parte più settentrionale della perturbazione; sull’Isola quindi il cielo a tratti potrà presentarsi nuvoloso, ed addirittura potrebbero verificarsi isolati e moderati acquazzoni sul settore settentrionale, oltre che in Ogliastra, specialmente dopo il tramonto. Anche la Sicilia vedrà aumentare l’instabilità dell’aria, ma probabilmente gli effetti di questo cambiamento si limiteranno alla formazione di scenografiche e minacciose nubi cumuliformi, con poche precipitazioni. Sul rimanente territorio nazionale il cielo rimarrà sereno, o al più potremo assistere al passaggio di nubi alte e sottili a partire dalle coste tirreniche. Sabato 6, mattina: C’è la possibilità che alcune nubi temporalesche si rigenerino con una certa continuità fra la costa orientale della Corsica e l’Isola d’Elba, dando luogo a precipitazioni persistenti sul braccio di mare interessato e sull’isola dell’Arcipelago Toscano; qualche breve acquazzone potrà verificarsi anche sul resto della Toscana, con più frequenza sul litorale centro-meridionale. Un altro ammasso nuvoloso invece provocherà alcuni acquazzoni alternati a brevi schiarite sulla Sicilia e la Calabria meridionale; però anche la Campania, la Basilicata e Le Murge avranno cielo spesso coperto, anche se vedranno piogge molto scarse. Sabato 6, pomeriggio e sera: Le nubi andranno rapidamente aumentando sull'arco alpino occidentale, e si verificheranno alcuni temporali sui rilievi di confine di Piemonte e Lombardia. Le piogge sul Tirreno settentrionale si trasferiranno rapidamente verso l’Appennino Toscano, Umbro e Marchigiano e le zone interne del Lazio; gli acquazzoni insisteranno invece sulla Sicilia orientale e la Calabria, per poi abbandonare la terraferma e dirigersi verso lo Ionio solo in tarda serata. Qualche cumulonembo associato a brevi temporali potrà formarsi anche sulla Campania, Le Murge, Lucania e Salento, soprattutto dopo il tramonto. Sulla Sardegna si andrà verso un graduale miglioramento, con ampie schiarite sul settore occidentale, ed ancora qualche banco nuvoloso basso altrove. Infine sulle rimanenti regioni non sono previsti cambiamenti sostanziali della situazione, con qualche banco nuvoloso di passaggio e nessuna conseguenza dal punto di vista delle piogge.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.51: A56 Tangenziale Di Napoli

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vomero (Km. 12,9) e Camaldoli (Km. 14,7) in direzione allacciam..…

h 01.49: A1 Roma-Napoli

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Valmontone (Km. 586,5) e Colleferro (Km. 592,5) in direzione Na..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum