Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quale piega potrebbe prendere l'autunno?

Azzardiamo una linea di tendenza a medio e lungo termine, in base ai dati raccolti dalle elaborazione modellistiche.

In primo piano - 30 Ottobre 2012, ore 11.42

Dopo una partenza stentata, con continue ricadute verso code estive che sembravano non finire mai, l'autunno ha finalmente cambiato marcia, non solo sulla nostra Penisola, ma su gran parte del Continente Europeo.

Sono cambiati gli assetti circolatori, i cosiddetti "pattern", che con le loro bizze influenzano direttamente o indirettamente il clima di casa nostra.

Fino alla settimana scorsa dominava ancora il pattern estivo. L'aria fredda si dirigeva molto ad ovest e le nostre regioni venivano interessate a fasi alterne dal suo controaltare, ovvero da rimonte dell'alta pressione africana.

Ora la situazione sembra essere cambiata, una sorta di compensazione alle dinamiche precedenti; l'aria fredda non scende più in Oceano, ma sull'Europa occidentale. Inoltre, l'alta pressione delle Azzorre ( schierata in pieno Atlantico) punta (e punterà) spesso il suo naso verso nord, in direzione dell'Islanda.

Questa cartina, valida per l'inizio della prossima settimana, ci fa vedere a grandi linee quello che stiamo dicendo.

Ecco l'alta pressione che si spinge a nord, verso l'Islanda. Ecco l'aria fredda che, come controaltare, scivola sul suo bordo orientale entrando nel Mediterraneo. Qui contrasta con l'aria caldo-umida preesistente, dando origine a depressioni.

Notate, inoltre, il blocco freddo e perturbato stazionante tra il Regno Unito e la Scandinavia. Questo è il rubinetto dell'aria fredda, che a fasi alterne si apre e determina i contrasti mediterranei sopra descritti.

Fin tanto che l'alta pressione atlantica resterà così defilata ad ovest, l'aria fredda seguiterà a scendere sul suo fianco orientale, rinnovando condizioni instabili sul nostro Paese.

Che tempo potremmo avere in soldoni? Un susseguirsi di perturbazioni alternate a pause piu o meno lunghe sulla nostra Penisola. In poche parole, ancora occasione per piogge, temporali (specie sul Tirreno) e preziose nevicate sulle Alp, in un contesto solo moderatamente freddo.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum