Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prossimi giorni: la neve al nord? Difficile ma non impossibile

Sarà proprio e solo Foehn? Quante probabilità avranno le nostre regioni settentrionali, pesantemente interessate dal complesso influsso dell'orografia, di vedere qualche fiocco di neve?

In primo piano - 18 Novembre 2008, ore 12.52

Irruzioni da nord, neve sui versanti adriatici fin quasi in pianura, neve abbondante solo poco al di là delle creste alpine di confine, muro del Foehn che si squarcia impassibile talora un po' più in qua, talvolta un po' più in là verso le grandi montagne. Sul resto della pianura un sole limpido da far invidia ai Caraibi. Anche questo è il nostro settentrione. Ma sarà proprio così impossibile la neve su questa particolarissima zona d'Italia in caso di irruzioni artiche come quella che ci attende nel prossimo fine settimana? A vedere le carte parrebbe proprio di sì, anche se occorrerebbe fare numerosi distinguo entrando nel merito dei microclimi locali, soprasttutto per quanto riguarda la regione alpina. Saranno proprio questi settori infatti a risentire direttamente degli sbuffi impetuosi del vento da nord. Questo riuscirà a fasi alterne a far superare qua e là il limite delle nevicate anche lungo i versanti italiani, ma saranno in particolare tre i settori maggiormente favoriti dal fenomeno: l'alta valle d'Aosta, soprattutto la zona intorno a Courmayeur con la val Ferret in prima linea, l'alta Valtellina, con il settore retico, settore Spluga, Stelvio e zone limitrofe, e infine l'Alto Adige, con la valle Aurina prima di tutte. E in pianura? Beh è facile immaginare quanto la barriera alpina riesca ad ergersi quale baluardo invalicabile alle masse nuvolose, soprattutto al nord-ovest. Le nubi in sostanza si fermeranno ma le correnti passeranno e, per questione di pressione ai due lati delle Alpi, saranno anche rafficose e sferzanti, tuttavia le montagne fungeranno da grande filtro naturale permettendo semmai lo sviluppo sottovento di onde orografiche, ossia di bande nuvolose a medio-alta quota non foriere di precipitazioni che possano raggiungere il suolo. Qualche spruzzata di neve potrebbe dilagare nel goriziano e nell'entroterra triestino ma si tratterà solo di eventi transitori. Solo l'intervento di correnti nord-orientali, non da escludere a priori a fine evento, potrebbe permettere la sovrapposizione di aria più umida pescata dall'alto Adriatico con qualche addensamento foriero di lievi spolverate sull'estremo ovest del Piemonte, segnatamente il Cuneese. Insomma molto difficile ma non impossibile.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum