Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prosegue un periodo di tempo instabile ma c'è incertezza per il futuro

Una vasta circolazione di bassa pressione in arrivo dall'oceano Atlantico, rinnova condizioni di spiccata variabilità sull'Europa ed anche su una parte del nostro Paese. Nel lungo termine ad un bivio tra un nuovo anticiclone oppure il proseguimento di un periodo di tempo instabile.

In primo piano - 23 Settembre 2019, ore 19.30

Nelle ultime ore la parte più attiva di una perturbazione sta attraversando le regioni del centro e del nord, accompagnata da parecchi temporali e qualche fenomeno di forte intensità. Ad esserne interessate attualmente sono soprattutto Marche, Molise, Abruzzo, Campania e Lazio ma il tempo è previsto in rapido miglioramento. Questa perturbazione poggia radici in una ondulazione della corrente a getto che ha trasportato una perturbazione piuttosto organizzata, con un fronte caldo ed un fronte freddo ben separati. Nelle prossime ore effimero miglioramento delle condizioni atmosferiche, poi una nuova perturbazione prevista interessare le regioni del versante tirrenico mercoledì, accompagnata da qualche pioggia ed un rialzo del moto ondoso. A questo proposito, ecco la previsione del modello americano riferita proprio a questo mercoledì:

Dalla seconda metà della settimana viene previsto un nuovo rialzo della pressione sui paesi affacciati al Mediterraneo, ne potrebbe conseguire qualche giornata di tempo più stabile e tranquillo almeno sino al prossimo fine settimana. Ecco la previsione del modello americano riferita a sabato 28:

Cosa potrebbe succedere nei primi giorni di ottobre?

Ancora difficile capirlo, gli ultimi aggiornamenti a nostra disposizione sembrano ancora avere le idee confuse, proponendo l'ennesimo rinforzo dell'alta pressione sul Mediterraneo, con temperature ancora una volta piuttosto elevate e sopra le medie. In realtà questa evoluzione proposta soprattutto dal centro di calcolo europeo, sarebbe una conseguenza portata dall'aggancio di un uragano dal golfo del Messico verso l'oceano Atlantico a ridosso dell'Europa, eventualità che potrebbe scatenare sull'Italia, un'avvezione d'aria molto calda di origine subtropicale.

Questa evoluzione in realtà rimane ancora da accertare, ci sono infatti degli altri modelli (tra cui il centro di calcolo americano) che ipotizzano un'evoluzione di tipo diverso, dal mancato aggancio dell'uragano potrebbe svilupparsi invece una saccatura sull'Europa occidentale, foriera di tempo instabile anche per i primi giorni di ottobre. Ecco una possibile evoluzione del modello americano riferita a martedì primo ottobre:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum