Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Pronti a spolverare prime giacchette d'autunno?

Correnti progressivamente più fresche nord-occidentali, porteranno un ribasso della colonnina di Mercurio su tutto il Paese, più sensibile sulle regioni settentrionali. Alcune località potrebbero sperimentare i primi freddi di stagione, mentre altre vedranno l'arrivo di nuovi temporali. Entriamo nel dettaglio.

In primo piano - 3 Settembre 2019, ore 21.30

Nei prossimi giorni è previsto un graduale cambiamento delle condizioni atmosferiche portato da una nuova perturbazione in arrivo dall'oceano Atlantico. Questa nuova perturbazione cavalcherà la cresta dell'anticiclone delle Azzorre per raggiungere il Mediterraneo centrale sotto forma di un impulso proveniente dai quadranti settentrionali.

Porterà un cambiamento del tempo dapprima al nord, con precipitazioni previste nella giornata di giovedì, sovente anche di tipo temporalesco, tra venerdì e sabato gli effetti si faranno sentire anche al centro ed in misura minore al sud.

In particolare sembrano comparire due distinte fasi instabili per il nostro Paese; la prima fase instabile diretta alle regioni del nord e su parte di quelle centrali tra giovedì e venerdì, la seconda fase instabile con temporali in arrivo ancora per il centro e per il sud nel prossimo weekend.

La seconda perturbazione presenta dai modelli un comportamento ancora un po' incerto, pertanto sarà necessario aggiornarsi più avanti in merito alla reale distribuzione dei fenomeni sul nostro territorio. Nel frattempo ecco la previsione del modello europeo riferita a venerdì 6 settembre, in cui possiamo osservare la prima circolazione di bassa pressione raggiungere il Mediterraneo con il suo carico di aria fredda al seguito:

Con questa seconda cartina riferita a domenica 8 settembre, possiamo osservare lo sviluppo della seconda perturbazione che farà capo ad un minimo piuttosto profondo di bassa pressione collocato sull'Europa centrale. Questa seconda perturbazione contribuirà a dare una spinta ulteriore della stagione verso l'autunno:

Al di là della distribuzione dei fenomeni che potrebbe essere soggetta a variazioni anche all'ultimo minuto, appare chiara una riduzione della temperatura fino a valori che potrebbero addirittura portarsi inferiori alle medie del periodo, soprattutto dalla seconda metà della settimana. La direzione di provenienza degli impulsi perturbati di chiara estrazione nord atlantica ma con direzione di moto nord-occidentale, potrebbe massimizzare gli effetti di questo raffreddamento, addirittura nel weekend lungo le Alpi potrebbero comparire prima nevicate di stagione, gli abitanti delle regioni settentrionali potrebbero sperimentare i primi brividi di freddo dell'autunno.

Ecco la previsione sulle anomalie di temperatura al suolo calcolata dal modello americano per lunedì 9 settembre, nella quale possiamo osservare le conseguenze dell'importante riversamento d'aria fredda nord atlantica sul Mediterraneo e sull'Europa centrale/occidentale. Di pari passo, lungo il lato ascendente della meridianizzazione, cioè sull'est Europa e la Russia, le temperature saranno di molto superiori alle medie stagionali:

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum