Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Probabile cambio di circolazione da mercoledì 12 in avanti

Una forte azione retrogressiva di una massa d'aria fredda sull'Europa potrebbe portare un brusco cambio di circolazione su gran parte del Mediterraneo con risvolti ancora da valutare nel dettaglio.

In primo piano - 6 Dicembre 2012, ore 13.30

L’evoluzione atmosferica prevista per questa prima metà di dicembre trova sostanziale conferma su quanto già anticipato ieri. Una forte azione retrogressiva sconvolgerà nuovamente l’attuale circolazione atmosferica presente in tutta Europa determinando con tutta probabilità l’organizzazione di un nuovo letto di correnti meridionali pronte ad interessare l’Italia ed il Mediterraneo.

 

L’incontro/scontro tra lo Scirocco ed il freddo da est precedente il suo arrivo, garantirà forse una nevicata da addolcimento sulle regioni settentrionali, seguita con tutta probabilità da un aumento delle temperature che coinvolgerà tutto il bacino del Mediterraneo sino all’Europa centrale.

Da cosa sarebbe provocato questo brusco cambio di circolazione?

Per tentare di dare una risposta a questa domanda bisogna avere ben chiara la situazione atmosferica presente in questi giorni su Mediterraneo, Europa, e oceano Atlantico. Un temporaneo rinforzo del Vortice Polare ha provocato un certo aumento della pressione e del geopotenziale sull’Europa occidentale.

Il ramo atlantico del getto polare si trova così a percorrere una traiettoria “distorta” con una sostenuta ventilazione nord-occidentale che a più riprese convoglia degli impulsi freddi ed instabili sin verso il nostro Paese. Questi impulsi rinnovano condizioni di instabilità sulle regioni centrali e meridionali mantenendo più riparate le regioni settentrionali.

Passato l’ultimo impulso instabile da nord-ovest previsto al settentrione tra venerdì e sabato, con l'arrivo della prossima settimana la posizione assunta dall’anticiclone sull’Europa occidentale sarà fortemente sbilanciata verso nord. In poco tempo un cut-off anticiclonico andrà generandosi sull’alto oceano Atlantico (Islanda) venendo così a mancare l’alimentazione subtropicale dello stesso.

Un graduale calo della pressione e del geopotenziale dall’Europa centrale si propagherà verso la penisola Iberica "calamitando" tra l’altro l’avvicinamento di una depressione morente dalla Groenlandia sino coste occidentali europee.

Sull’Italia la manifestazione tangibile di questo nuovo cambio pattern avverrà mercoledì 12 quando il cut-off nord atlantico ormai giunto in prossimità del Portogallo riceverà una cospicua iniezione di aria fredda continentale che ne determinerà un veloce approfondimento. Il letto di correnti sciroccali sarà così pronto ad investire il Mediterraneo centrale e l’Italia da giovedì 13 in poi, con possibile neve da addolcimento sulle regioni settentrionali. Attese piogge e brusco aumento delle temperature sul resto del Paese. 

Leggi anche: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Inizio-settimana-prossima-tra-freddo-ed-incertezze/39706/ di Paolo bonino.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum