Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prime conferme: a metà mese nuovo intenso peggioramento

Interesserà dapprima il nord a partire dal 14 novembre per poi dilagare anche verso le altre regioni fino a isolarsi probabilmente sulle nostre Isole Maggiori intorno a domenica 18. E' attesa quindi altra pioggia ma non il freddo e le quote neve rimarranno elevate per via dei venti di Scirocco.

In primo piano - 7 Novembre 2012, ore 13.10

 Il meccanismo è sempre lo stesso e si ripete a cadenza quasi regolare da diverse settimane in seno agli scambi meridiani di masse d'aria che si attuano lungo l'emisfero. Sullo scacchiere euro-atlantico la struttura dicotomica (il dipolo di pressione) che guida le vicende meteorologiche determinanti anche per l'Italia è rappresentata da un campo di basse pressioni sito tra Islanda e Isole Britanniche e uno di alta pressione ben consolidato sul medio e basso Atlantico.

Nel mezzo scorre la Corrente a Getto che proporrà un nuovo strappo di vento in uscita dal nord America intorno al 13-14 novembre. Tanto basterà per approfondire una saccatura a valle dello stesso, che si posizionerà con il suo asse maggiore tra Regno Unito e Mediterraneo occidentale. La manovra successiva vedrà l'aggancio tra questa saccatura e un cut-off isiolato nei pressi dell'Algeria, che pertanto verrà riattivato e si metterà in viaggio verso l'Italia.

Ecco dunque prospettarsi un nuovo intenso peggioramento che investirà tra il 14 e il 16 novembre, cui si aggiungeranno anche il centro, la Sardegna e probabilmente anche la Campania tra il 15 e il 17. Il resto sud, che nel frattempo avrà apprezzato un nuovo rialzo delle temperature per venti di Scirocco direttamente prelevati dal deserto libico, vedrà un peggioramento un po' più sbrigativo tra il 18 e il 19 novembre.

Si tratterà di una fase di maltempo "mite", dato che l'Italia verrà interessata in prevalenza dal versante caldo della depressione, quella anche più piovoso che si trova a valle dell'asse di saccatura. Per questo motivo le temperature si attesteranno su valori sopra media al centro e al sud, di poco anche al nord, dove le quote neve rimarranno pertanto piuttosto elevate, forse ad eccezione solo di Piemonte e Valle d'Aosta.

Ulteriori dettagli e approfondimenti nei prossimi aggiornamenti. 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum