Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prima settimana di vera estate sull'Italia, ma al nord attenzione a qualche forte temporale

Una saccatura atlantica tenta l'approccio con il Mediterraneo ma dovrà spartirsi gli spazi con l'alta pressione. Nella seconda parte della settimana quest'ultima riuscirà ad avere la meglio sulla maggior parte del nostro Paese apportando un generale rialzo termico, più sensiile al centro e al sud.

In primo piano - 7 Giugno 2010, ore 10.40

Ormai non ci sono più dubbi: la stagione ha voltato pagina e si è ora avviata lungo i binari che ci condurranno attraverso gli alti e bassi del lungo percorso estivo. Il limite della banda anticiclonica subtropicale ha guadagnato alcune centinaia di chilometri verso nord, alimentato da un'Africa che sforna già i suoi primi 40 gradi solo al di là del mare.

Nonostante questa impronta estiva non assisteremo comunque ad una stasi della circolazione generale dell'atmosfera sul nostro comparto continentale. Tanto per iniziare il vortice polare sfornerà una saccatura decisa a sprofondare lungo i bordi occidentali del nostro Continente. Il sistema depressionario riuscirà a raggiungere la penisola Iberica, ma il suo vertice oserà andare oltre andando a stuzzicare il grande mostro caldo ancora assopito sui roventi deserti nord-africani.

Un primo trafilamento caldo scorrerà lungo il bordo orientale della saccatura, rintuzzata dal ramo ascendente del getto che andrà a infondere "sicurezza" alla grande struttura anticiclonica alimentandola e permettendole di guadagnare gran parte degli spazi sul territorio italiano nella seconda parte della settimana. Sarà il momento del primo caldo serio al centro e al sud, baciate da un sole quasi sempre nota costante delle nostre giornate. Nelle zone interne di Puglia, Campania e Sicilia centro-occidentale giovedì e venerdì si potranno toccare anche i 34 gradi.

Abbiamo parlato poc'anzi del ramo ascendente della corrente a getto: ebbene lungo il lato ciclonico della stessa dobbiamo senz'altro menzionare il rovescio della medaglia di tutto questo impianto. In seno a tale corrente scorreranno dei piccoli mulinelli di vorticità ciclonica i quali si potranno rendere responsabili anzitutto di annuvolamenti irregolari che solcheranno di frequente i cieli delle nostre regioni settentrionali, ma soprattutto di qualche isolata ma forte manifestazione temporalesca possibile sulle zone alpine e sulla pedemontana padana, con coinvolgimento a macchia di leopardo anche degli altri settori posti a nord del Po.

Pur essendo probabili pressochè tutti i giorni, specie durante le ore pomeridiane e serali, le giornate a maggior rischio temporali saranno in particolare lunedì 7 e giovedì 10 giugno. I fenomeni recheranno temporanei momenti di refrigerio, tuttavia teniamo presente che non si avrà mai un vero e proprio ricambio d'aria. Fuori dai fenomeni Liguria e Romagna, troppo infulenzate da un mare ancora fresco che inibisce il potenziale convettivo contenuto in atmosfera.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.40: A24 Roma-Teramo

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Tornimparte (Km. 85) e L'aquila Ovest (Km. 101) in entrambe le di..…

h 13.35: A2 Napoli-Salerno

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Barriera Di Napoli Sud-Barra (Km. 5) in direzione Salerno dalle 13..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum