Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Previsioni stagionali: come sarà l'estate 2014?

Giugno un po' disturbato dai temporali al nord, ma temperature nella norma, ottimo luglio. Molto secco agosto al nord-ovest e sui versanti tirrenici, relativamente più fresco ed instabile in Adriatico e al sud?

In primo piano - 2 Maggio 2014, ore 10.36

Un'estate come piacerebbe a molti: qualche disturbino a giugno, specie al nord, sole e caldo per tutti a luglio ma senza eccessi da record, agosto con infiltrazioni fresche e qualche temporale in Adriatico, giusto per stemperare i bollenti spiriti dell'anticiclone africano, che rimarrà però ad infuocare l'ovest del Continente, stringendo un patto d'acciaio con l'Azzorriano, fino a lasciare completamente a secco aree come il nostro nord-ovest, la Sardegna, la Toscana e molto probabilmente il Lazio.

Naturalmente si tratta di proiezioni, non prendetele alla lettera, ma certamente confermano a grandi linee quanto il nostro team si aspetta dalla prossima stagione estiva.

Si comincerebbe con un giugno ancora contraddistinto dal passaggio di fronti freddi temporaleschi da ovest ad intervalli, che coinvolgerebbero soprattutto il nord, in primis la fascia alpina e pedemontana e, di tanto in tanto, anche il centro Italia, mentre il sud si godrebbe prevalentemente il sole. Le temperature oltretutto risulterebbero ricomprese nella media del periodo.

Luglio vedrebbe invece il trionfo quasi totale dell'estate con pochi disturbi, principalmente limitati alla regione alpina e una condizione anticiclonica pressochè costante, ma senza il respiro africano sempre sul collo. In altre parole a dominare sarebbe l'anticiclone delle Azzorre, dunque con calura senza picchi record.

Agosto invece vedrebbe l'anticiclone sbilanciarsi verso nord, senza proteggere adeguatamente tutto il Mediterraneo e con conseguenze instabili lungo l'Adriatico e sul meridione, raggiunti a tratti da infiltrazioni fresche e da conseguenti situazioni temporalesche, che smorzerebbero sul nascere le calure africane, lasciandole parcheggiate sull'ovest del Continente, cioè tra Francia e Spagna. In ogni caso, pur beneficiando a tratti di refoli freschi, nord-ovest, Sardegna, Toscana e forse anche Umbria e Lazio rimarrebbero decisamente fuori dai giochi temporaleschi e con frequente presenza di vento: un cocktail non propriamente ideale, sia per idee balorde, sapete a chi ci riferiamo, sia per provocare un eccessivo rinsecchimento della vegetazione.

Le temperature di agosto finirebbero per risultare più fresche del normale anche di 2-3°C in Adriatico, nella media o leggermente superiori altrove, specie al nord-ovest, qualora dovesse qui manifestarsi ricaduta favonica del vento.

NOTA DI REDAZIONE
Ricordiamo ai nostri lettori che si tratta di tendenze generali, elaborate da un nuovo complesso modello sperimentale che utilizza milioni di dati provenienti da tutto il mondo e basa i suoi algoritmi sull’importante interazione tra oceani, terra emerse ed atmosfera. L’affidabilità del modello, e delle relative proiezioni stagionali, sta crescendo progressivamente, tanto che le linee di tendenza sino a 2 mesi possono raggiungere probabilità di successo sino al 60%, per poi calare lentamente e progressivamente in base alla lontananza della previsione.



 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum