Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Previsioni stagionali: come potrebbe presentarsi il mese di settembre 2013?

Basandoci sulle previsioni stagionali del modello CFS, proviamo a tracciare una linea di tendenza relativa al primo mese dell'autunno meteorologico, settembre. Come potrebbe presentarsi questa mensilità? Che caratteristiche acquisterà nel corso del tempo e quali saranno le differenze rispetto al pattern previsto a luglio ed agosto?

In primo piano - 29 Giugno 2013, ore 12.30

Con l'arrivo dei prossimi giorni verrà definitivamente riassorbita la vasta lacuna barica sull'Europa occidentale. durante la primavera questa sorta di "buco" barico, ha tenuto sotto scacco il tempo atmosferico dell'Italia, portando delle frequenti fasi perturbate soprattutto lungo i versanti occidentali della penisola. L'anticiclone delle Azzorre terrà a bada l'irruenza delle depressioni atlantiche che sull'Europa nord-occidentale non molleranno la presa nemmeno nel cuore dell'estate.

Una nuova inversione su questa linea di tendenza, potrebbe tuttavia intervenire con l'arrivo di agosto ma ancor più durante il mese di settembre, il primo dell'autunno meteorologico. Il modello sperimentale CFS evidenzia infatti un'anomalia di geopotenziale che dall'oceano Atlantico settentrionale andrebbe allungandosi sin verso il bacino centro-occidentale del Mediterraneo con uno scarto sino -6 dam inferiore alla media, collocato sul Regno Unito.

Dal canto loro delle importanti anomalie positive di geopotenziale (sino +14 dam!) persisterebbero sull'estrema Europa nord-orientale (Russia settentrionale e penisola Scandinava) suggerendo (forse) l'attivazione di qualche situazione di blocking con occasione per avere delle precipitazioni intense soprattutto lungo i versanti occidentali della penisola.

Questa linea di tendenza pare essere il risultato del fisiologico decadimento dell'anticiclone azzorriano che, partendo dai settori più orientali, inizierebbe a ritirarsi dall'Europa già con l'arrivo di agosto. La graduale depressione del geopotenziale da est verso ovest, avvierebbe così un periodo caratterizzato da un progressivo aumento della tendenza temporalesca dapprima sui settori nord-orientali del Paese, successivamente anche sul resto dell'Italia settentrionale ed in prospettiva anche al centro ed al sud.

La linea di tendenza proposta dalle previsioni stagionali, pare emulare in tutto e per tutto gli schemi barici tipici delle annate anni 80' e 90', periodo in cui le redini dell'estate meteorologica erano mosse soprattutto dall'anticiclone delle Azzorre, il quale già con l'arrivo di agosto lasciava spazio all'incedere di alcune importanti fasi temporalesche provocate dall'infiltrazione sul Mediterraneo di aria umida e fresca nord-atlantica.

Vedremo se tale linea di tendenza verrà confermata o smentita dai prossimi aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum