Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Previsioni stagionali 2015: che primavera sarà?

Prime considerazioni.

In primo piano - 10 Febbraio 2015, ore 11.00

Le irruzioni fredde stanno avendo il merito di raffreddare il mare, come dovrebbe avvenire sempre in una normale stagione invernale che si rispetti, per evitare che un bacino già troppo tiepido in primavera, possa poi sfornare temibili mostri temporaleschi già da maggio e poi in piena estate, appena l'aria fredda decida di sorvolare il Mediterraneo.

Rispetto all'anno scorso insomma abbiamo fatto qualche passo avanti verso prospettive migliori, anche se un inverno freddo che si rispetti dovrebbe contemplare almeno un'ondata di gelo che persista per almeno una settimana, non solo intensa e di breve durata.

Comunque, in tempi di magra, meglio non lamentarsi. Detto questo, cosa ci si aspetta da questa primavera? A livello precipitativo il modello sperimentale CFS vede precipitazioni anche superiori alla norma sul nord-ovest italiano per il trimestre marzo-aprile-maggio, così come su parte del Tirreno e all'estremo sud, ma nel complesso valuta la stagione come "normale" sotto questo punto di vista.

A livello termico la primavera dovrebbe invece trascorrere più mite del normale soprattutto sulla Scandinavia e in parte sul centro Europa, mentre sull'Italia i valori potrebbero anche rientrare nell'ambito della norma.

Una simile situazione prevederebbe però l'instaurarsi di un anticiclone piuttosto stabile su quelle zone, con le perturbazioni atlantiche costrette a deviare sovente verso di noi.
Questo potrebbe spiegare e giustificare la relativa abbondanza di precipitazioni attesa sull'angolo nord-occidentale del nostro Paese.
 
Comunque sia, con i dati attuali, non sembrerebbe evidenziarsi alcun collegamento stagionale tra l'inverno e la primavera: la nuova stagione insomma farebbe storia a sè, certo portandosi dietro su parte del Continente la solita mitezza "sopra le righe" che accompagna ormai molti mesi dell'anno, ma comunque senza eccessi.

Ricordiamo ai nostri lettori che si tratta di tendenze generali, elaborate da un complesso modello sperimentale che utilizza milioni di dati provenienti da tutto il mondo e a differenza delle previsioni fino a 15 giorni basa i suoi algoritmi fondamentalmente sull’importante interazione tra oceani, terra emerse ed atmosfera.

L’affidabilità del modello e delle relative proiezioni stagionali, sta crescendo progressivamente grazie agli investimenti in questo settore, ma si consiglia ugualmente molta cautela nel loro utilizzo per scopi importanti.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum