Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: un punto di svolta nella circolazione atmosferica di ottobre

L'anticiclone delle Azzorre sposta il proprio baricentro nel cuore dell'oceano Atlantico, ecco le conseguenze sul nostro stivale.

In primo piano - 2 Ottobre 2017, ore 17.50

Dopo un mese di settembre caratterizzato da precipitazioni disorganizzate che non hanno premiato in modo democratico il nostro complesso territorio, la mensilità di ottobre potrebbe esordire sotto condizioni atmosferiche profondamente diverse con una novità che giunge un po' a sorpresa. Quasi come un regalo, entrati ufficialmente nel secondo mese di autunno meteorologico, il vistoso anticiclone che ha scandito numerose fasi del recente passato, tenderebbe ad isolarsi sempre più lontano dall'Europa, quel tanto che basta da consentire un ribasso più efficace del Fronte Polare anche nei settori che sino a questo momento hanno fatto i conti con un prolungamento dell'estate fuori tempo massimo, citando quindi località come il Portogallo o la Spagna. 

Tutto avrebbe inizio attraverso un impulso d'aria molto fresca ARTICA diretta ai settori centro-orientali del nostro continente; tra venerdì 6 ottobre e domenica 8, una sfuriata di instabilità riguarderà i settori centrali e meridionali italiani e la Penisola Balcanica, sarà poi seguita da un rinforzo della ventilazione settentrionale associata ad un ribasso netto delle temperature. Le prime stime fanno approdare una isoterma sino a +5°C sul piano isobarico di 850hpa. In buona sostanza, dopo una breve fase di mitezza relativa a queste giornate, la seconda decade di ottobre tornerà a presentare sul conto valori termici inferiori alla media

L'evoluzione successiva a cavallo tra il termine della prima e l'esordio della seconda decade ottobrina, porterebbe con sè l'allontanamento dell'alta pressione dall'Europa e di conseguenza una possibile complicazione depressionaria anche su Francia e Penisola Iberica. A quel punto potrebbero esservi i presupposti per una fase instabile autunnale più organizzata e soprattutto con un maggior coinvolgimento dei settori alto tirrenici e delle regioni settentrionali, sino a questo momento escluse dai fenomeni più importanti.

I valori termici resterebbero ancorati alle medie del periodo anche nella seconda decade di ottobre, senza alcun surplus particolarmente rilevante delle temperature. Di questi tempi, già soltanto questo importante dettaglio, suona come una novità, ormai abituati a vivere con un sopramedia costante sul quadro termico che questo autunno sembra almeno in parte venir meno. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum