Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: saranno DUE le perturbazioni attese sull'Italia entro i prossimi 7 giorni, poi...

Dall'arrivo della PIOGGIA al ritorno del FREDDO? Uno sguardo al tempo nella prima decade di gennaio.

In primo piano - 31 Gennaio 2017, ore 17.00

Nella prima decade di febbraio assisteremo all'avvicendarsi di alcuni importanti protagonisti del tempo atmosferico europeo; la prima di queste fasi atmosferiche sta interessando l'Europa già in queste ore ed è rappresentata dalle masse d'aria miti ma anche molto instabili di derivazione oceanica che nei prossimi giorni porteranno con sè diverse occasioni di PIOGGIA, concentrate soprattutto sui settori occidentali del nostro Paese. Ritroviamo già in queste ore gli avamposti di un vastissimo fronte perturbato attualmente posizionato sull'ovest d'Europa, laddove ricopre un'estensione di quasi 4000 chilometri, facente capo ad una vistosa figura di BASSA pressione arroccata col proprio perno sull'oceano nord Atlantico in prossimità dell'Islanda. 

Nelle prime ore di giovedì 2 febbraio una nuova figura depressionaria prenderà vita appena ad ovest del Regno Unito, vengono pronosticati valori di pressione sino a 960hpa. Un'intensa perturbazione prenderà vita sull'oceano Atlantico, in marcia verso l'Europa occidentale e poi il bacino centrale del Mediterraneo. La ritroveremo al cospetto del nostro Paese tra venerdì 3 e sabato 4 febbraio, momento in cui dovremo aspettarci una fase di tempo PERTURBATO che in questo frangente interesserà soprattutto le regioni centrali e settentrionali tirreniche. Una ghiotta occasione di NEVE sulle Alpi ma soltanto a quote mediamente superiori gli 800-1000 metri. 

Una seconda perturbazione tornerebbe ad interessare il bacino centrale del Mediterraneo tra lunedì 6 e martedì 7 febbraio ma in questo frangente sperimenteremo un nuovo riassetto delle figure bariche a livello emisferico. Un cambiamento che si manifesterà in primis attraverso un rallentamento della "tensione zonale" sull'Europa, poi una ripresa dei flussi di calore con gli anticicloni nuovamente slanciati verso le latitudini polari. Tutti questi elementi potranno disporre le pedine dell'atmosfera verso un nuovo episodio di FREDDO INVERNALE. 

Da questo punto in avanti, la linea di tendenza diventa però incerta ed indefinita.

Un approfondimento su questo tema nell'articolo della sera. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.04: A8 Milano-Varese

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Di Busto Arsizio (Km. 24,5) e..…

h 11.01: A1 Firenze-Roma

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Firenze Certosa (Km. 295,5) in uscita in direzione da Bologna dalle..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum