Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: nuovo maltempo sull'Italia entro fine mese, neve in pianura al nord?

Effimera pausa di tempo più stabile nella giornata di domani, sabato 26 gennaio, in seguito nuovi scenari di maltempo invernale con una perturbazione da tenere sott'occhio tra martedì 29 e mercoledì 30.

In primo piano - 25 Gennaio 2019, ore 18.00

Nelle prossime ore la forte perturbazione che ancora adesso sta interessando le regioni dell'Italia centrale e meridionale, tenderà a perdere di importanza, trasferendo i propri effetti verso il Mediterraneo orientale e la zona dell'Egeo. Almeno sino alla fine di gennaio, la circolazione a livello europeo continuerà tuttavia ad essere governata dalle correnti instabili polari-marittime, e con esse la probabilità di NEVE a bassa quota che a più riprese potrebbe interessare diversi settori del nostro Paese. Queste masse d'aria non hanno caratteristiche particolarmente fredde al suolo ma portano con sè valori freddi di temperatura in quota, i quali in caso di precipitazioni, determinano un abbassamento sensibile nel limite delle nevicate.

Ebbene nei prossimi giorni sul nostro Paese le condizioni atmosferiche saranno ancora governate da questo tipo di correnti che avranno una provenienza nord-occidentale, 'spalleggiando' l'anticiclone delle Azzorre sul vicino oceano Atlantico, in una posizione defilata rispetto all'Europa.

Con questo tipo di circolazione, ad essere interessate dall'instabilità saranno soprattutto le regioni centrali e meridionali, tuttavia attira la nostra attenzione una di queste perturbazioni, prevista entrare sul Mediterraneo tra martedì 29 e mercoledì 30 gennaio. Quest'ultima sarebbe in grado di determinare un abbassamento più convincente della pressione nella zona franco-iberica, dando luogo ad un minimo di bassa pressione in grado di trascinare un corpo nuvoloso verso le regioni settentrionali. Esiste quindi per queste regioni una seconda possibilità di neve, probabilmente a quote pianeggianti, proprio nella giornata di mercoledì 30 gennaio.

I settori più coinvolti potrebbero essere ancora una volta quelli a sud del fiume Po. Le temperature previste nella colonna d'aria saranno un po' più alte rispetto a mercoledì scorso, questo elemento potrebbe impedire alla neve di raggiungere la fascia costiera ligure.

In sintesi, ecco COSA succederà da qui alla fine del mese.

Tra domenica 27 e lunedì 28 gennaio una veloce perturbazione è prevista attraversare il Mediterraneo centrale, ad esserne interessate saranno soprattutto le regioni del centro e del sud, mentre al nord entreranno in gioco venti secchi di Favonio. Tra martedì 29 e mercoledì 30, rapida perturbazione raggiunge l'Italia con precipitazioni ancora una volta più probabili al centro ed al sud, con neve a quote medie. Incerto il ruolo rivestito dalle regioni settentrionali, dove in caso di precipitazioni, la neve raggiungerebbe la pianura.

Nel lungo periodo si conferma ancora il proseguimento di una lunga fase di instabilità accompagnata però da valori termici in progressivo rialzo specie al centro-sud (da confermare).

In aggiornamento....


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum