Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Previsioni meteo maggio 2013: instabilità al nord?

Saccature che affonderanno soprattutto sull'ovest del Continente, con riflessi piovosi al nord e più marginalmente al centro. Bel tempo e un po' di caldo al sud.

In primo piano - 22 Aprile 2013, ore 10.18

Gli affondi delle saccature sull'ovest del Continente che sono previsti per la fine di aprile, potrebbero mettere radici anche per gran parte del mese di maggio. I fronti ad esse associate sarebbero in grado di raggiungere il nostro settentrione, accompagnati da correnti miti ma umide ed instabili da sud-ovest.

Quindi il nord subirebbe diversi momenti perturbati, specie a ridosso delle montagne, qualche momento temporalesco sarà probabile anche al centro, specie nel momento in cui la coda dei fronti affondasse un po' più a sud, mentre il meridione si godrebbe il sole e temperature praticamente estive.

Infatti, il continuo transito di fronti sul nord Italia, richiamerà correnti sciroccali o di Libeccio che trasporteranno aria calda dal nord Africa, facendo impennare i termometri.

C'è inoltre la possibilità che le saccature puntino ancora più ad ovest del Continente, cioè non verso l'Iberia ma addirittura verso le Canarie; se accadesse, per qualche giorno gran parte del Paese sarebbe interessato da una rimonta anticiclonica di stampo africano, ma si tratterebbe comunque di brevi fiammate, perchè le saccature poi tenderebbero nuovamente a spingere i loro fronti sul nord e in parte sul centro del nostro Paese.

In ogni caso la zona più fresca del Paese risulterà quella alpina (possibili brevi nevicate a quote medie), seguita a ruota dal nord-ovest, il settore maggiormente coinvolta dal passaggio degli impulsi temporaleschi. Un caldo moderato come detto insisterebbe altrove, con qualche fiammata più intensa all'estremo sud. Si nota invece ancora una volta come le Isole Britanniche rimangano al freddo.

Per quanto concerne le anomalie bariche si nota l'insistenza delle saccature a tuffarsi sull'ovest del Continente, con aree di pressione più elevate sul settore centro-orientale europeo e l'Italia nel mezzo, influenzata a tratti da entrambe le figure, ma con il nord-ovest maggiormente coinvolte da situazioni instabili.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum