Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: lo sconquasso dello stratwarming ESCE dal fantameteo

Terminato l'interludio d'alta pressione, ecco farsi avanti una importante dinamica retroattiva sull'Europa, i cui primi movimenti andranno a manifestarsi sotto le 100 ore di distanza previsionale.

In primo piano - 17 Febbraio 2018, ore 15.35

Dopo lo scivolone di ieri, in cui per un attimo è sembrato che la dinamica di "coupling" tra la stratosfera e la troposfera venisse a mancare, quest'oggi i modelli tornano sui loro passi, accorciano le distanze tra "lo status" attuale nella circolazione atmosferica europea con quelli che saranno gli sviluppi futuri. Le dinamiche di grande instabilitá invernale, scendono ora sotto il range delle 100 ore, il primo impulso di instabilità i cui effetti in termini di precipitazioni e neve anche a quote modeste sarebbero inizialmente rivolte alle regioni centrali adriatiche tra mercoledì e giovedì prossimo, porterebbe con sè il primo, importante raffreddamento del nostro continente.

L'aria fredda inizierebbe ad affluire sull'Europa, potendo contare sul consolidamento di un blocking d'alta pressione collocato sull'oceano Atlantico e sulla Penisola Iberica. Sarebbero i primi steps di una grande fase invernale, i cui risultati finali riporterebbero alla luce, non senza un pizzico di nostalgia, uno spaccato di quelle che erano le dinamiche invernali di un tempo. Stiamo citando neanche troppo velatamente, gli episodi crudi degli inverni nel secolo scorso. 

La fase più importante, quella dal freddo più acuto ed "aggressivo", vista un po' da tutti i modelli negli ultimi giorni di febbraio, attraverso una potente dinamica retroattiva, il distacco di un vero e proprio lobo del Vortice Polare in seno ad una circolazione prettamente orientale che farebbe sprofondare nel gelo diverse zone d'Europa, regalandovi un finale di stagione da ricordare. Le pulsazioni invernali sarebbero quindi ben DUE, la prima ormai attesa nel medio termine, raffredderebbe il nord-est Europa sino a due passi dall'Italia (settentrione), la seconda più importante a fine mese, questo un vero e proprio jackpot, l'asso nella manica della stagione invernale che potrebbe concludersi con un evento fuori dalle righe. 

Seguire gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.45: A14 Pescara-Bari

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Vasto Nord-Casalbordino (Km. 437,3) e Val Di Sangro (Km. 422)..…

h 04.40: A13 Bologna-Padova

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Ferrara Nord (Km. 41,9) e Rovigo (Km. 70,4) in entrambe le di..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum