Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: la primavera gioca a fare l'inverno ma senza nascondere la sua natura

Nei prossimi giorni la lunga fase di tempo INSTABILE relativa a questo mese di marzo, raggiungerà il proprio apice di massima espressione. Ecco cosa dovremo aspettarci sull'Italia e sull'Europa, avvalendoci delle ultime novità messe in luce dagli aggiornamenti odierni.

In primo piano - 16 Marzo 2018, ore 19.00

Prende il via proprio in queste ore la dinamica antizonale che, nel fine settimana ormai imminente, farà piombare nuovamente nel gelo alcune zone d'Europa. Questa volta la lingua d'aria artico-continentale non riuscirà a raggiungere il nostro Paese ma scivolerà a nord delle Alpi, dando luogo ad un raffreddamento deciso delle temperature in vista ormai nel breve termine sulla Mitteleurope, la Francia ed il Regno Unito, ove si prevedono alcune giornate dal sapore squisitamente invernale. Sul nostro Paese il periodo stagionale ormai avanzato, metterà i bastoni tra le ruote all'avanzata del freddo che sarà molto difficoltosa e si farà sentire in maniera più decisa soltanto nel corso della prossima settimana. 

La circolazione atmosferica in ambito locale, continuerà tuttavia ad essere instabile e tormentata; il weekend sarà contraddistinto da una nuova depressione cosiddetta "da contrasto", prodotta quindi dall'incontro scontro tra le masse d'aria temperate che risiedono sul nostro mar Mediterraneo, contro quelle assai più fredde di origine nord-est europea. 

Durante il fine settimana il nostro Paese verrá atttaversato almeno da un paio di corpi nuvolosi forieri di precipitazioni soprattutto sui versanti tirrenici del centro e del sud. Tuttavia non dovremo aspettarci tappeti infiniti di nubi a perdita d'occhio, nè precipitazioni particolarmente costanti e vigorose, bensí la predominanza di instabilità a carattere locale.

Il lago d'aria molto fredda presente in quota, l'irraggiamento solare di marzo inoltrato, sono elementi che amplificheranno il cosiddetto "gradiente termico verticale" che faciliterà la formazione delle prime nubi a sviluppo verticale, associate a rovesci di pioggia sparsi o locali temporali. Al centro e soprattutto al nord, la presenza dell'aria fredda potrà favorire la caduta della neve sino a quote inferiori ai 1000 metri, completando un quadro di instabilità fredda primaverile
 
Su di un piano prettamente "termico", l'apice del raffreddamento è previsto tra martedì 20 e venerdì 23 marzo; ad esserne interessate saranno soprattutto le nostre regioni settentrionali, con isoterme previste sino a -8°C/-9°C sul piano isobarico di 850hpa (circa 1400 metri). Il freddo raggiungerà anche il centro Italia, più intenso sui versanti del medio adriatico, anche qui valori previsti sino a -6°C a 1400 metri. 

Questo raffreddamento coinciderà anche con la migrazione del fulcro della nostra depressione verso le regioni meridionali e pertanto l'instabilità andrebbe a concentrarsi proprio su questi settori, laddove anche qui la neve potrebbe cadere a bassa quota soprattutto sul medio versante adriatico mercoledì 21 e giovedì 22. Rovesci ed instabilità anche sulle due isole maggiori. 

Volgendo infine lo sguardo al prossimo fine settimana (sabato 24, domenica 25), alcune soluzioni previsionali mettono in risalto una nuova perturbazione in arrivo dai quadranti occidentali, foriera di nuova pioggia per il nord ed i versanti tirrenici (da confermare). 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.47: A14 Bologna-Ancona

coda incidente

Code per 6 km causa incidente nel tratto compreso tra Imola (Km. 50,1) e Faenza (Km. 64,5) in di..…

h 12.45: A12 Genova-Rosignano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Chiavari (Km. 38,3) e Rapallo (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum