Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: l'ondata di MALTEMPO potrebbe essere più lunga del previsto

Viene prolungata dai modelli la lunga fase di tempo instabile sul bacino centrale del Mediterraneo; il maltempo sarà protagonista del nostro Paese anche nelle giornate di lunedì 6 e martedì 7 novembre. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 3 Novembre 2017, ore 19.15

Secondo quelli che sono gli ultimissimi aggiornamenti a nostra disposizione, la ferita inferta all'alta pressione sull'Europa, appare più "grave" di quanto pronosticato inizialmente; la nuova perturbazione nascente sul bacino centrale del Mediterraneo, riceverà una cospicua iniezione d'aria molto fredda che approderà sui nostri mari sfruttando l'insenatura naturale costituita dal Golfo del Leone. Vi sarà un deciso approfondimento della depressione sul Mediterraneo centrale e con essa i sistemi nuvolosi che ruoteranno attorno al suo perno.

Esaurita la fase "prefrontale", con temporali anche intensi previsti tra sabato sera e domenica mattina lungo la costa tirrenica, entrerà in gioco la perturbazione vera e propria che porterà alla ribalta un Fronte Freddo previsto agire tra domenica sera e lunedì mattina sulle regioni centrali e la Sardegna, un fronte occluso che determinerà una lunga fase piovosa indirizzata alle regioni del nord, laddove tra domenica 5 e lunedì 6 novembre, sono attesi parecchi millimetri di pioggia, un Fronte Caldo ben presto confinato alla regione balcanica.

Il maltempo non si fermerà qui; proprio nella giornata di lunedì, forti temporali potranno verificarsi sul Mezzogiorno, con particolare riferimento delle regioni Sicilia, Puglia e Basilicata, questi temporali saranno ancora inseriti in un contesto prefrontale. La vera perturbazione su queste regioni è attesa non prima di martedì 7 novembre, con precipitazioni sparse a carattere di persistenza. Qui i fenomeni potrebbero esaurirsi non prima di giovedì 9 novembre.

Dando uno sguardo agli sviluppi successivi, una nuova perturbazione potrebbe approfittare di questo importante strappo, gettandosi anch'essa sul Mediterraneo centro-occidentale a cavallo tra il termine della prima e l'esordio della seconda decade di novembre.

Nuove precipitazioni tornerebbero ad interessare il nostro stivale, potrebbe persino mancare una vera e propria "tregua" tra una e l'altra perturbazione, agli occhi dell'osservatore comune, tutto questo potrebbe essere percepito come una lunga trafila di giornate tormentate ed instabili come non si vedeva più da diverso tempo.

Ritorneremo su questo aspetto, tramite un aggiornamento dedicato. 

Seguite le news su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum