Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: l'ondata di calura, poi FORSE i temporali (intensi)

Almeno sino alla prima metà di luglio il nostro Paese vedrà l'anticiclone delle Azzorre talvolta subordinato alla controparte africana, come protagonista assoluto del palcoscenico atmosferico mediterraneo. Un cambiamento forse da giovedì 14 luglio in avanti.

In primo piano - 4 Luglio 2016, ore 17.40

L'alta pressione sarà probabilmente la figura barica di cui sentiremo maggiormente parlare nei giorni a venire; siamo infatti ormai giunti nel cuore dell'estate mediterranea che porta con sè lo stendardo del mese di luglio più che di agosto, come il periodo più stabile per eccellenza. Un'estate che, sino a questo momento, nonostante la copertura ormai stabile garantita dall'alta pressione, non ha ancora presentato i valori termici estremi e PERSISTENTI così come abbiamo avuto modo di sperimentare nella tanto famigerata estate 2015.

L'anticiclone subirà entro il prossimo fine settimana (sabato 9 - domenica 10) una certa alimentazione subtropicale proveniente in parte dall'oceano, in parte dalle arroventate lande semidesertiche nord-africane. Quest'ultima componente sarà in realtà la principale responsabile di un probabile, ulteriore riscaldamento delle temperature previsto sui settori centro-occidentali del Mediterraneo proprio in occasione del prossimo weekend.

L'inasprirsi della circolazione calda anticiclonica, sarebbe in realtà determinata dall'approfondimento di una figura di bassa pressione con perno i settori occidentali d'Europa. Quest'ultima verrebbe direttamente alimentata dalle masse d'aria ancora piuttosto fredde provenienti dall'oceano Atlantico settentrionale e dal Mare del Nord, evoluzione che potrebbe addirittura arrivare a spingere verso le nostre regioni centro-settentrionali, un sistema frontale apportato di violenti temporali (giovedì 14 - venerdì 15 luglio) anche se a tal proposito urgono ancora ulteriori conferme. 

L'unico elemento certo di previsione al momento è rappresentato dal mantenimento delle condizioni d'alta pressione su tutto il nostro Paese, con un possibile (per non dire probabile) ulteriore aumento della calura entro il prossimo fine settimana.

La scarsa circolazione dei venti nei bassi strati dell'atmosfera, favorirà inoltre il crearsi della tipica atmosfera foschiosa e torbida, sintomatica delle condizioni umide ed afose che verranno a crearsi proprio in concomitanza del prossimo weekend.

L'estate comincerà a "mordere" insomma, risultando comunque questo tipo di circolazione assai più normale rispetto alle furibonde performances offerte dall'anticiclone africano nell'estate del 2015 che preferiamo sempre menzionare e ricordarvi, onde evitare di ricadere in paragoni affrettati tra due stagioni estive profondamente diverse tra loro.

Seguite gli aggiornamenti.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.19: A1 Firenze-Roma

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Orvieto (Km. 451,4) e Attigliano (Km. 479,7) in direzione R..…

h 11.19: A1 Roma-Napoli

incidente

Incidente nel tratto compreso tra San Vittore (Km. 678,6) e Caianello (Km. 700,8) in direzione Na..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum